Pentathlon, Campionati del Mondo Youth A 2016: Aurora Tognetti è sempre d’oro! Italia bronzo a squadre

Aurora-Tognetti-FB.jpg

L’Italia dei Cinque Sport è in un momento magico, anzi, d’oro… Sperando possa esserci un prossimo seguito a Cinque Cerchi, gli azzurri del pentathlon moderno continuano a mietere medaglie in giro per l’Europa, a livello senior o giovanile che sia, a titolo individuale o di squadra.

E questa dolce primavera dell’antica, affascinante multi-disciplina tanto cara al barone De Coubertin ha un cognome ben preciso ultimamente: Tognetti. Infatti, dopo il trionfo ai recenti Europei Junior polacchi di Francesca, la sorella minore Aurora (terza anche “tra i grandi”, in Polonia) ha conquistato oggi il titolo mondiale Youth A in Irlanda, a Limerick.

La giovane romana ha messo in fila tutte le altre 35 colleghe, comprese le due connazionali Elena Micheli e Lea Maria Lopez, vincendo l’oro con 1064 punti, dopo una strepitosa performance in sede di combined, la prova conclusiva, dove ha rimontato brillantemente tre posizioni. Per la diciassettenne capitolina si tratta del secondo titolo iridato individuale della carriera in questa categoria (Budapest 2014 il primo) e del terzo in assoluto (staffetta femminile, sempre in Ungheria).

Al grande risultato individuale ottenuto dalla più piccola delle sorelle Tognetti, si aggiunge quello a squadre, dove l’azzurrina ha trascinato le compagne Micheli e Lopez alla conquista del bronzo. Micheli ha chiuso la sua gara al 14° posto con 996 punti, Lopez al 30° con 943 punti.

La sintesi della gara. Si inizia con il nuoto, vinto dall’egiziana Abdelmaksoud in 2:12.34 (303 punti), davanti alle russe Fralcova (2:13.32) e Khamppu (2:15.69). La migliore delle azzurre è Tognetti, che chiude al 4° posto (2:16.27 – 292 punti); Micheli è 8^ (2:17.92 – 287 punti), Lopez 27^ (2:23.86 – 269 punti). Seconda prova, il ranking round di scherma: la tedesca Langreher stabilisce la migliore prestazione mondiale con 298 punti (32v-3s) portandosi al comando della classifica con 517 punti. Al secondo e terzo posto si attestano le russe Khamppu (549 punti) e Ibatullina (522 punti), mentre al quarto rimane l’azzurra Tognetti con 518 punti (226 nella scherma, 20v-15s). Micheli, invece, chiude la scherma con 202 punti (16v-19s) e si sistema al 16° posto con 589 punti, Lopez con 202 punti (16v-19s) rimane al 27° posto con 471 punti. Al termine del bonus round di scherma la classifica rimane invariata. Nel combined, infine, Tognetti compie il capolavoro di giornata chiudendo in 12:34.00 (546 punti), tagliando per prima il traguardo davanti a Fralcova e all’egiziana Morsy; Micheli chiude in 13:15.00 (505 punti), Lopez in 13:49.00 (471 punti).

Dietro l’azzurra d’oro, argento per la russa Fralcova con 1060 punti, bronzo per l’egiziana Morsy con 1052 punti. A squadre, oro per la Russia (Fralcova, Ibatullina, Khamppu) con 3027 punti, argento per l’Egitto (Morsy, Amer, Abdelmaksoud) con 3018 punti, bronzo per l’Italia con 3003 punti. Domani si svolgerà la finale maschile con tre azzurri in gara: Riccardo Agazzotti, Mattia Lazzarino e Giorgio Malan. Si gioirà ancora per i nostri giovani alfieri dei Cinque Sport…?

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

Foto: profilo FB Aurora Tognetti

Lascia un commento

Top