Olimpiadi Rio 2016: le speranze di medaglia dell’Italia giorno per giorno. Il calendario dal 6 al 21 agosto


Nibali 2 Cometto Boschetti

L’attesa è ormai agli sgoccioli. Ancora pochi giorni e finalmente si accenderà la fiamma sulle Olimpiadi di Rio 2016. Quante medaglie vincerà l’Italia? Ed in quali giorni avrà più assi da giocare? Che date bisogna cerchiare in rosso e non perdersi per nessun motivo? Scopritelo con noi in una guida da conservare fino al 21 agosto.

NB: ogni giornata riporta un numero di stellette da 1 a 5, ad indicarne l’importanza in vista di potenziali medaglie azzurre. 

Intanto vi riproponiamo il calendario completo dei Giochi, ora per ora, minuto per minuto: CLICCA QUI.

SABATO 6 AGOSTO *****

Si fa sul serio sin da subito. L’Italia vivrà una delle sue giornate cruciali, con ben 8 potenziali carte da podio. Grande attesa per Vincenzo Nibali nella prova in linea di ciclismo: lo Squalo ha sacrificato un Tour de France da protagonista per affinare la miglior condizione in vista dell’appuntamento a cinque cerchi. In effetti la forma è parsa in crescita nelle frazioni conclusive ed il percorso, con la durissima salita di Vista Chinesa da ripetere tre volte, si addice molto alle caratteristiche del siciliano. Come seconda punta andrà tenuto in considerazione anche Fabio Aru, uscito tuttavia con il morale sotto i tacchi dopo la Grande Boucle. Attenzione poi a Diego Rosa in caso di fuga da lontano.
Sul tavolo caleremo anche un asso pesante come Petra Zublasing nel tiro a segno. L’altoatesina predilige la specialità della carabina 3 posizioni, ma ricordiamo che nella 10 metri si laureò campionessa del mondo nel 2014. Proprio in questa gara, dunque, si giocherà la prima possibilità di agguantare un alloro olimpico. Sempre nel tiro a segno, Giuseppe Giordano, pur non partendo favorito, potrebbe sorprendere nella pistola 10 metri: l’obiettivo sarà entrare in finale, a quel punto potrà accadere di tutto.
Rossella Fiamingo è reduce da una stagione sottotono, come d’altronde lo era stata quella 2015, conclusasi poi con il secondo oro iridato consecutivo…La spadista siciliana ha dimostrato di essere donna da grandi appuntamenti e certamente va annoverata tra le papabili per un posto nella top3.
Grandi speranze sono riposte anche nella prova a squadre maschile di tiro con l’arco, dove attualmente Marco Galiazzo rappresenta l’anello debole di un trio per 2/3 solidissimo grazie a Mauro Nespoli e David Pasqualucci. Fondamentali saranno le qualificazioni: servirà un buon punteggio per garantirsi un buon tabellone e, possibilmente, evitare la Corea del Sud nei match iniziali.
Chissà che il judo non possa riservarci una bella sorpresa con Valentina Moscatt e, soprattutto, Elios Manzi, 20enne che ha già dimostrato di avere la faccia tosta di affrontare i big della -60 kg senza timori reverenziali.
Infine il nuoto: Gabriele Detti è certamente da finale nei 400 sl. L’azzurro è dotato di un rush finale impressionante, che potrebbe portarlo ad un risultato prestigioso se riuscirà a tenere il passo dei migliori nelle prime sette vasche.

Speranze di medaglia: Vincenzo Nibali (ciclismo), Petra Zublasing (tiro a segno), Rossella Fiamingo (scherma), squadra arco maschile

Sorprese: Giuseppe Giordano (tiro a segno), Elios Manzi (judo), Valentina Moscatt (judo), Gabriele Detti (nuoto), Fabio Aru (ciclismo), Diego Rosa (ciclismo)

Foto: Cometto-Boschetti

CLICCA PAGINA 2 PER DOMENICA 7 AGOSTO

Lascia un commento

Top