Nuoto, Olimpiadi Rio 2016: Phelps tra i capitani degli Stati Uniti

Michael-Phelps-nuoto-pagina-fb-phelps.jpg

A 31 anni e alla viglia della sua quinta Olimpiade, con già 22 medaglie di cui 18 d’oro in bacheca, il fuoriclasse del nuoto statunitense Michael Phelps è stato eletto tra i capitani della squadra statunitense per Rio 2016. Con lui, per il settore maschile, i velocisti Nathan Adrian (oro nei 100 sl a Londra 2012) e Anthony Ervin (35enne), mentre al femminile il ruolo sarà interpretato da Cammile Adams, Elizabeth Beisel e Allison Schmitt, che non potrà però difendere il titolo vinto quattro anni fa nei 200 sl. Le rivali di Federica Pellegrini, infatti, saranno Katie Ledecky e Missy Franklin, oro rispettivamente ai Mondiali 2015 e 2013.

Per Phelps, in gara in Brasile nei 100 e 200 farfalla, nei 200 misti e nella 4×100 mista, sarà la prima volta da “guida” della nazionale a stelle e strisce. Nonostante tutti i suoi successi – è l’atleta più vincente nell’intera storia dei Giochi Olimpici – non si era infatti mai sentito leader carismatico del gruppo e alcune disavventure fuori dall’acqua (il bong dopo Pechino 2008, l’arresto per guida in stato di ebbrezza nel 2014) lo avevano quanto meno limitato in fatto di esempio per le nuove generazioni. Dopo essersi curato anche in una clinica di riabilitazione, aver chiuso con l’alcool ed essere divenuto padre, però, lo Squalo di Baltimora è una persona diversa. Vincente in vasca, come sempre, ma uomo nella vita.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Phelps

Lascia un commento

Top