Nuoto, Europei giovanili 2016: Mista mista d’oro, Bietti di bronzo, Martinenghi e Verona fanno sognare per domani

jacopo-bietti-profilo-fb.jpg

La quarta giornata nella vasca di Hódmezővásárhely (Ungheria) per gli Europei giovanili di nuoto, non è stata entusiasmante come la terza tuttavia gli azzurri non sono rimasti a mani vuote neanche oggi e promettono davvero molto bene per domani.

FINALI – Partiamo dalla fine ovvero l’ultima gara odierna, ovvero la 4×100 mista mista valsa l’oro alla squadra italiana. Tania Quaglieri, Nicolò Martinenghi, Ilaria Cusinato ed Alessandro Miressi hanno conseguito un ottimo riscontro in 3’50″75 davanti alla Russia ed alla Gran Bretagna. Da sottolineare le frazioni interne di Martinenghi (1’00″43) e di Miressi (48″31). L’altro podio azzurro è quello di Jacopo Bietti che nei 200 dorso uomini è terzo con un ottimo 1’57″99 nella gara vinta dall’iberico Hugo Gonzalez De Oliveira in 1’57″00 e dietro di appena 2 centesimi al polacco Jacub Skierka (1’57″97). Un rush finale notevolissimo quello di Bietti che nell’ultima vasca (29″76) sfiora l’argento. Nei 109 farfalla donne, la Cusinato manca di appena 6 centesimi il podio, giungendo quarta in 1’00″00. La vittoria è andata alla russa Polina Egorova in 59″00 davanti alla padrona di casa Petra Barocsai (59″87) ed alla britannica Laura Stephens (59″94). Quinto posto, invece, per Virginia Menicucci nei 50 stile libero in 25″98.

SEMIFINALI – E’ ancora Martinenghi a far battere i nostri cuori, stavolta nei 100 rana. Dopo i due argenti vinti nei 50 e 200 rana, l’azzurrino va a caccia del successo nelle due vasche e nelle semifinali fa vedere che ci sono tutti i presupposti. Martinenghi, infatti, siglando il tempo di 1’00″71  domina il turno rispetto ai rivali sensibilmente attardati. Italia che può sorridere anche per il terzo crono odierno di Federico Poggio (1’01″93). Accoppiata azzurra che si propone anche nei 200 misti con la citata Cusinato, miglior prestazione in 2’14″42 davanti a Sara Franceschi in 2’14″60. La rana italiana si conferma fortissima anche al femminile con una Giulia Verona in gran spolvero. Dopo l’oro continentale di ieri, l’atleta classe ’99 si issa in vetta all’ordine dei tempi in 1’08″51 con promessa di metallo pregiato, per domani, piuttosto concreta. Molto bene, infine, la Quaglieri, che nei 100 dorso sigla un 1’01″90 e conquista la finale di domani facilmente

RISULTATI COMPLETI

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Foto: profilo FB Jacopo Bietti

Lascia un commento

Top