Moto3, GP Germania 2016 – qualifiche: pole Bastianini, 2° Locatelli. Binder 6° e tanta sfortuna sugli altri italiani

Bastianini.jpg

I centauri italiani della Moto3 confermano parzialmente quanto di buono fatto registrare durante le libere di ieri e la sessione (FP3) della mattinata odierna al Sachsenring. I quaranta minuti “spezzati” delle qualifiche ufficiali del GP di Germania incoronano infatti poleman Enea Bastianini, seguito da un ottimo Andrea Locatelli, ma tanta sfortuna si abbatte sui nostri portacolori: incidenti per Fenati, Antonelli, Di Giannantonio, Spiranelli e Migno (Bulega aveva già dato stamane in FP3, con un doloroso disarcionamento in curva10 che ne aveva addirittura messo in dubbio la presenza in qualifica).

Bastianini sempre davanti. Il pilota del team Gresini, dopo aver dominato la scena nelle FP2, ha fatto segnare anche il miglior tempo nella terza sessione di libere e, soprattutto, nella lotta per la pole. Solo sesto un “timido” Brad Binder (Red Bull KTM), leader della Moto3, terzo crono per lo spagnolo Aron Canet della scuderia Estrella Galicia 0.0, 5° un eccellente Jorge Navarro, al rientro dopo il grave infortunio.

La sintesi. Primi dieci minuti funesti per i colori italiani: tre brutti high sides vedono sfortunati protagonisti, nell’ordine, Romano Fenati, Niccolò Antonelli (addio clavicola e GP, operazione già prenotata…) e Fabio Di Giannantonio in uscita dalla curva3-ingresso curva4. Motivo? Liquido oleoso in pista, perso dalla moto del britannico Danny Webb. Infatti, ai 25:22 dalla bandiera a scacchi arriva la (tardiva) bandiera rossa: una ventina di minuti di sospensione e rimozione dello “sporco assassino” dal punto incriminato con l’utilizzo del miracoloso filler.

I restanti minuti di corsa contro il tempo premiano per primo il nostro Andrea Locatelli (1:27.497). Brad Binder, secondo, vicinissimo. Non avendo fatto segnare tempi interessanti nei 15 minuti scarsi di qualifica pre-red flag, sono da subito tanti i riders in pista, infatti pare di assistere ad una sorta di mini-gara anticipata con tanto di contatti, scie e fuoripista…

Locatelli si migliora – 1:27.448 – ma non basta per conquistare la prima casella in griglia, perché un altro italiano, Enea Bastianini, gliela scippa in extremis con il tempo di 1:27.129. Piazza d’onore per il lombardo del team Leopard, terzo Canet a chiudere la prima fila. Seconda pole consecutiva per il diciottenne romagnolo.

Male gli altri italiani: 11° Bagnaia, 17° Fenati, 21° Bulega, 22° Di Giannantonio, 27° Valtulini, 30° Migno, 32° Petrarca, 34° Spiranelli.

I RISULTATI DELLE QUALIFICHE – MOTO3 (PRIME DIECI POSIZIONI)

POS # RIDER GAP
1 33 E. BASTIANINI 1:27.129
2 55 A. LOCATELLI +0.319
3 44 A. CANET +0.372
4 64 B. BENDSNEYDER +0.393
5 9 J. NAVARRO +0.409
6 41 B. BINDER +0.437
7 95 J. DANILO +0.510
8 17 J. MCPHEE +0.610
9 76 H. ONO +0.690
10 88 J. MARTIN +0.746

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

Lascia un commento

Top