LIVE – Tour de France 2016 in DIRETTA: tappa e maglia per un fantastico Sagan

Sagan-Pier-Colombo.jpg

Peter Sagan - Foto: Pier Colombo


Dopo il festival dei velocisti a Utah Beach nella giornata di ieri, il Tour de France 2016 chiama all’opera gli uomini di classifica già dalla seconda tappa. 183 chilometri mossi da Saint-Lô a Cherbourg-en-Cotentin, sempre sulle strade della Normandia, con tre brevi salite negli ultimi 10 chilometri che potrebbero già dirci qualcosa sulle condizioni di forma dei protagonisti più attesi. Tra le insidie anche il vento e la pioggia che potrebbero sferzare il gruppo. Difficilmente Mark Cavendish potrà difendere la maglia gialla conquistata ieri e il favorito per balzare in testa alla classifica generale sembra essere il campione del mondo Peter Sagan, che non vince una tappa del Tour dal 2013. OA Sport, come ogni giorno, vi condurrà pedalata dopo pedalata per tutta la corsa per non perdersi neanche un istante di gara con la DIRETTA scritta integrale dal chilometro zero alle ore 12.40.

La tappa di oggi La classifica generale

Clicca su F5 o fai refresh del browser per aggiornare la pagina

17.20: staccato Contador! Sono quasi 50” per lo spagnolo!

17.19: splendida volata partita lunghissima. Ad uscirne da vero campione è Peter Sagan che conquista tappa e maglia davanti a Julien Alaphilippe.

17.17: scollina Stuyven, ma il gruppo è lì! Niente da fare per il belga.

17.16: il gruppo tirato dalla Tinkoff intravede Stuyven. Sagan è pronto a fare il colpo.

17.14: meno di 50” il vantaggio, gruppo a tutta ma restano solo 2 km a Stuyven. Si stacca la Maglia Gialla Mark Cavendish.

17.13: anche il gruppo in salita. Un minuto di ritardo. Sagan vuole provarci.

17.11: inizia l’ultima salita di giornata per Stuyven, 3 km all’arrivo. Poco più di un minuto di vantaggio.

17.10: attenzione! Foratura per Richie Porte! Il capitano della BMC perderà tantissimo.

17.09: 6 all’arrivo, Stuyven a tutta a caccia della vittoria di tappa. Potrebbe farcela.

17.08: 7 all’arrivo, Stuyven ha 1’30” di vantaggio sul gruppo.

17.07: attenzione! La Etixx Quick Step fa sul serio! Tony Martin davanti!

17.06: eccolo! Va da solo Stuyven! Meno di due minuti il suo vantaggio a 8 km dal traguardo.

17.05: penultima salita per i fuggitivi a 8km dall’arrivo, qui il gruppo può recuperare tantissimo.

17.02: sta scendendo ora il ritardo del gruppo che si avvicina ai 2′, quando però mancano 10 km all’arrivo.

16.59: è Stuyven a tutta davanti, la BMC tira in gruppo, ma i chilometri passano e il vantaggio è ancora di 2’30”.

16.57: asfalto bagnato. I corridori dovranno stare attentissimi a possibili cadute.

16.55: adesso velocità pazzesche per il gruppo. Il ritardo però resta sui 3′.

16.49: 20 all’arrivo, il gruppo ora vuole provare a raggiungere i fuggitivi ma non sarà assolutamente facile. 3′ il vantaggio.

16.46: ora però il plotone sta viaggiando fortissimo.

16.44: Stuyven a tutta davanti, non ne ha Benedetti. Restano in tre. 3’30” di vantaggio.

16.42: foratura per Geraint Thomas (Team Sky) che ora sta cercando di rientrare in un gruppo lanciatissimo.

16.40: 28 all’arrivo, 3’43” il ritardo dei fuggitivi che ci provano.

16.35: meno di 4′! I fuggitivi provano a resistere quando mancano 32 chilometri.

16.29: ecco l’accelerazione del gruppo! 4’30” di margine ma potrebbe non essere abbastanza a 37 chilometri dalla fine.

16.23: 40 chilometri dal traguardo, 5′. La BMC di porta davanti e adesso potrebbe provare a dare una scossa al gruppo. Anche la Movistar si è portata in testa al gruppo.

16.10: situazione stabile a 50 dall’arrivo. Il plotone sonnecchia con Jasper Stuyven (Trek – Segafredo), Cesare Benedetti (Bora – Argon 18), Paul Voss (Bora – Argon 18) e Vegard Breen (Fortuneo – Vital Concept), in fuga, iniziano a pensare seriamente alla vittoria finale.

15.58: dopo un’accelerazione parziale il gruppo è rimbalzato ancora a 6′ quando mancano 60 chilometri all’arrivo. I fuggitivi possono iniziare a sperare.

15.36: sempre 6′ di ritardo per il gruppo che non accelera quando mancano 74 chilometri alla conclusione. Tra circa 10 chilometri inizierà una fase di gara altimetricamente più impegnativa.

15.27: i big della classifica generale si sono portati davanti con le squadre. Tensione in gruppo a causa del possibile vento.

15.17: è la Dimension Data a fare il ritmo sin dalle prime fasi di gara considerando la maglia gialla di Mark Cavendish. Nelle prossime fasi però potrebbero intervenire altre formazioni.

15.14: 90 chilometri alla conclusione. Il gruppo è sempre a 6′ dai fuggitivi.

15.02: tra una decina di chilometri i fuggitivi si sposteranno sulla costa dove potrebbe anche crescere il vento che per ora non sembra un fattore. Intanto è uscito il sole sulla corsa.

14.51: problemi per Sam Bennet, caduto ieri. Si è staccato dal gruppo e ora arrivare in fondo potrebbe essere un vero problema per lui con circa 110 chilometri da percorrere.

14.41: da tenere d’occhio la fuga che ha un vantaggio superiore ai 6′.

14.37: la pioggia oggi sarà davvero il pericolo numero 1. Comunque rientrati tutti in gruppo i corridori caduti.

14.32: ancora una volta a terra Alberto Contador.

14.31: attenzione! Brutta caduta in gruppo. Arashiro e tanti corridori della Lampre – Merida a terra, caduto anche Barguil.

14.24: Stuyven va a prendersi il punto al terzo GPM, volando in vetta alla classifica a pari punti con Voss. I quattro uomini al momento hanno 6′ di vantaggio sul gruppo.

14.01: situazione stabile in corsa. 150 all’arrivo, sempre sui 5′ il vantaggio dei quattro al comando.

13.36: passati i primi due GPM di giornata. Un punto a testa per Stuyven e Breen, ma Voss mantiene la vetta della classifica a quota 2.

13.30: si avvicina ai 5′ il vantaggio dei fuggitivi. In gruppo per ora tira solo la Dimension Data di Cavendish.

13.08: Jasper Stuyven (Trek – Segafredo), Cesare Benedetti (Bora – Argon 18), Paul Voss (Bora – Argon 18) e Vegard Breen (Fortuneo – Vital Concept). Superiore ai due minuti il vantaggio dei quattro.

13.05: il gruppo lascia andare la fuga dei quattro. Da sottolineare ancora una volta due corridori della Bora – Argon 18 con la Maglia a pois Voss e il nostro Cesare Benedetti. Il primo italiano protagonista a questo Tour.

13.04: sta piovendo sulla corsa. Fattore molto importante per le concitate fasi finali.

13.03: quattro uomini in fuga. Stuyven (Trek – Segafredo), Benedetti (Bora – Argon 18), Voss (Bora – Argon 18) e Breen (Fortuneo – Vital Concept). Per ora 30” di vantaggio.

13.00: ripartiti tutti i corridori nonostante le tante cadute di ieri. Da valutare le condizioni di Alberto Contador.

12.51: i corridori si stanno avvicinando al km 0. Tutto pronto allo start ufficiale che arriverà alle 13.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Pier Colombo

Tag

Lascia un commento

Top