LIVE – Tour de France 2016 in DIRETTA, quarta tappa: vince Kittel su Coquard per pochi millimetri

Sagan-Pier-Colombo.jpg

Peter Sagan - Foto: Pier Colombo


Ai confini del mondo. La quarta tappa del Tour de France 2016, quasi 238 chilometri da Saumur a Limoges, rappresenta l’ultimo porto sicuro prima del mare aperto e della tempesta delle salite. L’ultima giornata di attesa, l’ultimo anfratto di certezze con un percorso abbordabile: da domani la Grande Boucle cambierà registro e gli uomini di classifica non potranno più limitarsi a gestire la situazione.

Benvenuti alla Diretta Scritta della quarta tappa del Tour 2016: prevista battaglia tra sprinter sull’insidioso traguardo di Limoges, con gli ultimi 500 metri al 5% che potrebbero influenzare una volata che sembra comunque scritta. Favorito numero uno, date le caratteristiche dell’arrivo, il campione del mondo Peter Sagan insidiato da Mark Cavendish e André Greipel. Da valutare le possibilità di un Marcel Kittel fino ad ora lontano dalla brillantezza dei giorni migliori. OA Sport vi propone, come ogni giorno, la diretta integrale della corsa dal primo all’ultimo metro: la partenza dei corridori è prevista per le 11.30.

La tappa di oggiLa classifica generale

Clicca su F5 per aggiornare la pagina

17.02: grazie per aver seguito il nostro live. Appuntamento a domani per una tappa che impegnerà gli uomini di classifica!

17.01: vince Kittel per l’ordine provvisorio che poi viene anche confermato ufficialmente. Coquard 2°. Sagan 3°: lo slovacco rimane in giallo.

17.01: ancora fotofinish! Kittel o Coquard? Come ieri, non si sa subito chi è il vincitore!

17.00: ultimo chilometri! Lotto Soudal sempre davanti per Greipel. Ci sono tutti i favoriti. Il rettilineo è in pendenza (5%): non sarà uno sprint puro. Tutti contro Sagan.

16.57: Lotto, Tinkoff e Sky in testa al gruppo. Pericolo spartitraffico: si rischia il buco! Ma non sembrano esserci big rimasti indietro.

16.56: ultimi 4 km. Velocità notevole in testa al gruppo, che si allunga.

16.53: gruppo compatto quando mancano 7 km al traguardo!

16.52: il primo a essere ripreso è Schillinger. Resistono Irizar e Naesen.

16.51: -8, 9” secondi. Aggancio a un passo. Si preparano i treni per la volata.

16.49: -10 km al traguardo, il gruppo passa a 15”. L’Astana in testa.

16.44: meno di 15 km al traguardo, scende a 18” il distacco del gruppo che ha i tre fuggitivi a contatto visivo. Tira la Katusha con Vicioso.

16.39: 24” ai -18. Il gruppo è in salita ma presto tornerà a guadagnare,

16.37: 25” ai -20. Il gruppo ora ha accelerato.

16.33: 40” ancora ai -23 dal traguardo. I tre di testa ci proveranno fino alla fine. Voeckler lavora per Coquard.

16.23: 31 km all’arrivo, 46” secondi per i tre di testa. Il ricongiungimento è ormai prossimo.

16.20: 34 km al traguardo e 1’05” per i tre di testa sul gruppo.

16.15: staccato dal quartetto di testa, che ora diventa dunque un trio, Alexis Gougeard (AG2R-La Mondiale).

16.09: rotta la barriera del minuto. 59” ora tra fuggitivi e gruppo. 41 km al traguardo.

16.04: si sta lentamente esaurendo l’attacco di Alexis Gougeard (AG2R-La Mondiale), Markel Irizar (Trek-Segafredo), Oliver Naesen (IAM Cycling) e Andreas Schillinger (Bora-Argon18), in fuga dal chilometro 30. A 44 dal traguardo il loro vantaggio è sceso a poco più di un minuto.

15.58: 1’38” ora per il gruppo, che si sta preparando all’aggancio che verosimilmente arriverà negli ultimi 20-30 km di gara. E poi sarà volata, con Mark Cavendish a caccia del terzo successo in quattro giorni.

15.52: 53 km all’arrivo, 1’52” il ritardo del gruppo tirato dagli uomoni Lotto Soudal. Alla Cote de la Maison Neuve passa primo lo spagnolo Irizar, che guadagna un solo punto nella classifica per la maglia a pois.

15.46: risultati completi traguardo volante.
1. Andreas Schillingen (Bora-Argon 18), 20 points
2. Oliver Naesen (IAM Cycling), 17 points
3. Markel Irizar (Trek-Segafredo), 15 points
4. Alexis Gougeard (AG2R-La Mondiale), 13 points
5. Peter Sagan (Tinkoff), 11 points
6. Marcel Kittel (Etixx – Quick Step), 10 points
7. Mark Cavendish (Dimension Data), 9 points
8. André Greipel (Lotto-Soudal), 8 points
9. Edward Theuns (Trek-Segafredo), 7 points
10. Fabio Sabatini (Etixx-Quick Step), 6 points
11. Maximiliano Richeze (Etixx-Quick Step), 5 points
12. Thomas De Gendt (Lotto-Soudal), 4 points
13. Tony Martin (Etixx-Quick Step), 3 points
14. Michael Matthews (Orica-BikeExchange), 2 points
15. Bryan Coquard (Direct Energie), 1 point

15.41: 42.4 km/h la media dopo quattro ore di gara. 61 km al traguardo. 2′ minuti di vantaggio per i quattro di testa.

15.35: Sagan, Kittel e Cavendish: questi i primi tre del gruppo al traguardo volanto. Sagan quindi 5°.

15.32: traguardo intermedio di Le Dorat (km 170): il gruppo è a 2′ dai fuggitivi. Passa primo il tedesco Schillinger.

15.22: il vantaggio oscilla intorno ai 2′, ora è di 2’10” ai -75 al traguardo. Carreggiata molto ampia, ma il gruppo tira.

15.12: 80 km all’arrivo, 1’33” il vantaggio dei quattro inseguitori sul gruppo che ha approcciato la gara con un piglio totalmente diverso da ieri.

14.57: il distacco crolla ancora, 2’45” ai -92. Il gruppo si organizza già per la volata finale, anche se la gara è ancora lunghissima. Giornata tranquilla finora.

14.47: il distacco si riduce ancora, ora è di 3’50”. Meno di 100 chilometri all’arrivo.

14.39: terza ora a 42 km/h. Media della tappa: 42.3. Ieri era di poco più di 33.

14.35: i Lotto Soudal si mettono in testa al gruppo e riducono il distacco a 5’40”.

14.17: il gap sale a oltre sei minuti. Siamo ai -121. Sempre cambi regolari in testa.

14.12: sale ancora il distacco del gruppo dal poker di fuggitivi. Quasi sei minuti quando mancano 125 km al traguardo.

13.46: 143 chilometri alla conclusione, 5’30” di distacco per il gruppo da Oliver Naesen (IAM Cycling), Alexis Gougerard (AG2R-La Mondiale), Markel Irizar (Trek-Segafredo) e Andreas Schillinger (Bora-Argon18).

13.40: giornata molto diversa rispetto a ieri, media superiore ai 42 km/h.

13.17: anche la Dimension Data si è portata in testa al gruppo. Gap sempre nell’ordine dei 5′.

12.56: km 55, 5 minuti di vantaggio per i quattro battistrada sul gruppo. Siamo a Berthegon.

12.41: prima ora di gara a 44.5 km di media.

12.34: il vantaggio aumenta, 4’30” ora. Il gruppo è tirato dalla Tinkoff della maglia gialla Peter Sagan.

12.27: la fuga è andata, 2’40” il vantaggio sul gruppo ora.

12.21: ora vanno via in quattro, e potrebbe essere questo invece un attacco accettato dal gruppo. Ci sono Oliver Naesen (IAM Cycling), Alexis Gougerard (AG2R-La Mondiale), Markel Irizar (Trek-Segafredo) e Andreas Schillinger (Bora-Argon18). Vantaggio di un minuto al km 33.5.

12.12: provano a uscire dal gruppo in sette. Si tratta di Maciej Bodnar (Tinkoff), Markel Irizar (Trek-Segafredo), Natnael Berhane (Dimension Data), Andreas Schillinger (Bora-Argon18), Thomas De Gendt (Lotto-Soudal), Julien Vermote (Etixx-Quick Step) e Daryl Impey (Orica-BikeExchange). Ma il gruppo stesso non si fida: vantaggio sui 15”, sarà difficile che l’azione prenda corpo.

11.59: 13 chilometri, gruppo ancora compatto. Ne mancano 220 alla fine.

11.52: gruppo ancora compatto al km 8.5, mentre transita a Montreuil-Bellay.

11.47: la tappa è partita. Non ci sono stati tentativi di fuga nei primi 3 km.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

Tag

Lascia un commento

Top