LIVE – F1, GP Ungheria 2016 in DIRETTA: trionfo di Hamilton davanti a Rosberg e Ricciardo. Ferrari fuori dal podio

Rosberg-2016-Barcelona-04-Foto-Cattagni.jpg

Buongiorno e benvenuti alla Diretta Live del GP d’Ungheria 2016 di F1.  Reduci dalle estenuanti qualifiche del sabato durate quasi come un GP, per l’arrivo di un vero e proprio uragano e le continue sospensioni per incidenti, Nico Rosberg partirà dalla pole davanti al compagno di squadra Lewis Hamilton ed a Daniel Ricciardo. Una prestazione, quella di Nico, condizionata dalle bandiere gialle e, seppur la FIA abbia confermato l’avvenuto rallentamento del tedesco in quella curva, resta il fatto che forse la regola per come è strutturata ha qualche “falla”. Rosberg “il furbetto” quindi potrà fregiarsi dalla partenza nella piazzola 1. Lo stesso non si può dire della Ferrari che, prima con Kimi Rakkonen e poi con Sebastian Vettel, è stata autrice di una prova del sabato incolore. Il quinto e quattordicesimo posto del tedesco ed del finlandese, al di là degli errori del box o delle sfortune di Seb per la citata questione delle yellow flags, sono due risultati insoddisfacenti per le ambizioni della Rossa, per di più su un tracciato che avrebbe dovuto essere congeniale. Una gara che, dunque, riveste tanti significati per i contendenti. Se non volete perdervi neanche un secondo della corsa magiara, seguiteci, condividendo con noi le emozioni del darsi in pista all’Hungaroring. Buon Divertimento!

Clicca qui per visionare la griglia di partenza

Clicca F5 per aggiornare la pagina

70/70: Vince Hamilton, autore di una gara di grande gestione davanti a Rosberg e Ricciardo. Niente da fare per le Ferrari di Vettel quarto e Raikkonen sesto che debbono accordarsi alle Red Bull. Con questa vittoria Hamilton torna ad essere leader del Mondiale.

69/70: Gran finale coi due ferraristi all’attacco di Ricciardo e Verstappen

68/70: Ci prova all’esterno della prima curva Raikkonen con Verstappen che riesce nuovamente a difendersi.

67/70: Vettel in zona “DRS” nei confronti di Ricciardo.

66/70: Raikkonen impazzisce dietro Verstappen nel tentativo disperato di superare l’olandese.

65/70: Grande tensione in pista con distacchi minimi tra Ricciardo-Vettel e Verstappen-Raikkonen.

64/70: Siamo negli ultimi km del GP di Ungheria con Hamilton che dopo, aver commesso di un errore, ha ripreso a spingere mentre Vettel ad 1 secondo di Ricciardo.

63/70: Molto bravo Verstappen nella difesa nonostante la sua macchina sia sensibilmente più lenta.

62/70: Grandissimo confronto tra Kimi e Max che stanno animando quest’ultimo stint di gara.

61/70: Duello appassionante tra Raikkonen e Verstappen per la quinta piazza.

60/70: A 2″1 Vettel da Ricciardo con l’australiano che prova a reagire l’offensiva del tedesco.

59/70: Corsa che invece sembra chiusa per il primo posto con Hamilton in gestione su Rosberg.

58/70: Kimi però si riporta un’altra volta negli scarichi di Max, mentre a 1″7 Vettel da Ricciardo.

57/70: Ala rotta per Kimi che nel tentativo di superare Verstappen colpisce la ruota posteriore di Max e forse vanifica tutto.

56/70: Raikkonen incollato a Verstappen mentre anche Vettel si avvicina a Ricciardo.

55/70: 2″7 il gap di Vettel da Ricciardo con 5 decimi guadagnati.

54/70: Sale a 1″2 il vantaggio di Lewis su Nico mentre Raikkonen è negli scarichi di Max Verstappen.

53/70: Giro veloce di Raikkonen in 1’23″0, a tiro di Verstappen.

53/70: I due Mercedes si giocano la vittoria con Rosberg che si avvicina grazie ad un doppiaggio problematico di Hamilton

52/70: 1″2 guadagnato da Vettel su Ricciardo. A 3″5 il tedesco dall’australiano mentre Raikkonen si avvicina a Verstappen.

51/70: Rientra Kimi Raikkonen che monta la gomma supersoft alle spalle di Verstappen in sesta piazza. Finlandese che si metterà in caccia di Verstappen.

50/70: Sempre più vicino Kimi Raikkonen a Daniel Ricciardo mentre Vettel inizia a svegliarsi girando in 1’24″5.

49/70: Gestione della gomma incredibile di Raikkonen che con 20 giri su pneumatici super morbidi, continua a martellare su tempi incredibili.

48/70: Nel gioco dei doppiaggi Nico scende al di sotto dei due secondi nel distacco da Hamilton. Vettel un po’ in difficoltà non riuscendo a replicare le prestazioni del suo compagno di squadra.

47/70: 1’25″0 per Lewis ed 1’24″7 per Nico ed altri 3 decimi guadagnati. Raikkonen continua a girare molto forte in 1’24” in quarta piazza.

46/70: 7 decimi guadagnati da Rosberg su Hamilton che porta il distacco a 2″.

45/70: Giro lento di Hamilton in 1’26″0 mentre Raikkonen velocissimo in 1’24″3.

44/70: Alle spalle delle due Ferrari troviamo Verstappen, autore di una gara un po’ anonima in sesta posizione.

43/70: Nel valzer dei pit-stop ne approfitta Raikkonen salito in quarta piazza ma il finlandese dovrà fermarsi. Hamilton e Rosberg sempre in vetta davanti a Ricciardo mentre Vettel, dietro Raikkonen, gira più lento di Kimi.

42/70: Va ai box Hamilton montando la gomma soft e fa lo stesso Vettel che torna dietro a Kimi Raikkonen in quinta posizione.

41/70: 1’25″0 per le due Mercedes che guadagnano un secondo su Vettel con Hamilton autore di due frenate al limite.

40/70: Grande Kimi Raikkonen che con la super soft gira in 1’25″0 e guadagna su Ricciardo. Grande prova del finlandese.

39/70: Ai box Verstappen che monta la gomma soft per concludere la gara, rientrando in pista in sesta posizione alle spalle di Raikkonen.

38/70: 1’24″7 ed 1’24″6 per Hamilton e Rosberg che iniziano a guadagnare più di mezzo secondo sulla Ferrari di Vettel

37/70: Mercedes che dunque hanno giocato ed ora per evitare sorprese. Le due frecce d’argento sono le uniche a girare sotto il limite del 1’25”

36/70: Di colpo le due Mercedes riprendono a fare la differenza girando 1’24″9 per entrambi mentre Vettel in 1’25″5

35/70: Torna a spingere Hamilton girando in 1’25″267 mentre Vettel, al momento terzo, potrebbe sfruttare la situazione.

34/70: L’australiano si piazza in quinta piazza davanti a Raikkonen al rientro in pista.

33/70: Ricciardo rientra ai box cambiando strategia per sfruttare il traffico che hanno le due Mercedes.

33/70: 1’24″9 per Raikkonen che continua a guadagnare terreno sulla concorrenza anche se il distacco è decisamente importante

32/70: 1’24″254 per Kimi che vola letteralmente mentre Vettel è il più veloce nei primi 4 seppur di qualche centesimo ma le posizioni non cambiano.

31/70: Grande sorpasso di Raikkonen su Alonso che vola in sesta posizione ed ora proverà a sfruttare la super soft.

31/70: Ricciardo ancora più veloce del duo Mercedes con Vettel sempre a 2″4

30/70: Ai box Raikkonen che rientra dietro ad Alonso e davanti a Sainz in settima piazza.

29/70: 1’26″3 per Lewis che perde qualcosina rispetto a Rosberg ma è sempre in gestione. Ricciardo a 2″4 da Rosberg.

28/70: 1’25″7 per Hamilton che torna a fare sul serio, guadagnando su tutti. Rosberg, Ricciardo e Vettel girano sul passo del 1’26″0

27/70: Scendono sotto l’1’26” i due Mercedes e la top 4 fa segnare lo stesso tempo.

26/70: Altro 1’25″7 per Sebastian ed altri due decimi guadagnati su Ricciardo. Con questa situazione a 4″3 l’australiano da Rosberg e 7″ Vettel dal duo Mercedes.

25/70: 1’25″758 per Vettel, il migliore in questo giro e sempre più convincente in pista mentre i due Mercedes cominciano a spingere.

24/70: Altro mezzo secondo perso dai due Mercedes nei confronti di Ricciardo. L’australiano è ora a 4″8 mentre Vettel è sempre a 2″

23/70: Vettel il più veloce in questo giro in 1’26″026 che prova ad avvicinarsi a Ricciardo, a 2 secondi.

22/70 A 5″8 Ricciardo dalle due Mercedes con Rosberg in zona “Drs” dietro Hamilton.

21/70: 1’25″8 per Ricciardo ed 1’26″2 per Vettel che continuano a guadagnare sui primi due. Superlativa anche la gara di Raikkonen che, in quinta posizione e gomme usurate, gira ancora molto forte.

20/70: 1’26″9 ed i 1’26″7 per i due Mercedes che perdono terreno rispetto a Ricciardo. Probabilmente i primi due sono in gestione a differenza dell’australiano che sta spingendo.

19/70: Grande confronto tra Verstappen e Raikkonen con Kimi determinato a tenersi dietro la Red Bull col coltello tra i denti

18/70: Stop velocissimo di Rosberg che non riesce però a superare Hamilton. Nel frattempo si prospetta un duello tra Raikkonen (quinto) e Verstappen (sesto) con Kimi ad avere le gomme più usurate non essendo ancora rientrato.

17/70: Ai box anche Hamilton e Verstappen con Max alle spalle sia di Vettel che di Raikkonen

16/70: Rientra Ricciardo ai box e dopo la sosta si mette alle spalle Vettel e dietro Bottas.

15/70: Entra la Ferrari con Vettel che rientra proprio davanti alla Ferrari di Kimi Raikkonen in ottava posizione. Vedremo adesso se ci sarà la reazione delle Red Bull.

14/70: Altro giro veloce per Hamilton in 1’25″504 con Rosberg che prova a tenere il ritmo in 1’25″604 mentre le Red Bull e la Ferrari di Vettel girano quasi 1 secondo più lente. Raikkonen sempre negli scarichi di Grosjean

13/70 1’25″618, impressionante Lewis! Rosberg perde 3 decimi mentre gli altri girano ampiamente oltre l’1’26”

12/70: Altro giro veloce di Hamilton che continua ad allungare ed altri due decimi guadagnati su Rosberg. Vettel più vicino a Verstappen a 1″5 da Verstappen.

11/70: Hamilton alza l’asticella scendendo abbattendo il muro del 1’26, siglando un 1’25″674 eccezionale. 3 decimi guadagnati su Rosberg mentre Vettel in 1’26″3 si avvicina a Verstappen in quart piazza.

10/70: Risponde Rosberg in 1’26″049 con le due RB che perdono qualcosa. Questo è il primo giro nel quale Vettel riesce a girare più forte delle vetture di Milton Keynes.

9/70: Giro veloce di Hamilton in 1’26″345 provando ad allungare mentre Raikkonen undicesimo è sempre più vicino a Grosjean.

8/70 In questa tornata il più veloce è Verstappen, seppur di pochissimi centesimi. Distacchi sempre estremamente ridotti tra i primi quattro mentre Seb riesce finalmente a scendere sotto il muro del 1’27” senza però avvicinarsi a Max.

7/70: Grande equilibrio tra Mercedes e Red Bull che girano praticamente sugli stessi tempi sul passo del 1’26 alto. Vettel, invece, continua ad essere troppo lento rispetto alle vetture che lo precedono.

6/70: Giro veloce di Rosberg che inizia a mettere sotto pressione Hamilton, spinto anche dai due Red Bull.

5/70: I primi quattro sembrano averne di più rispetto alla Ferrari che perde terrano. Primo problema in gara per Jenson Button che procede molto lentamente per problemi ai freni.

4/70: Ottimo sorpasso di Kimi Raikkonen su Gutierrez prendendosi la tredicesima piazza. Grande equilibrio nella top 4.

3/70: I due Red Bull girano più forte della coppia di Mercedes con Ricciardo estremamente vicino a Rosberg. Vettel che inizia a perdere terreno.

2/70: 1″4 il distacco di Rosberg da Hamilton, con l’inglese che sta imponendo il suo ritmo. Compatto il terzetto Ricciardo, Verstappen e Vettel che girano sullo stesso tempo.

1/70: Grandiosa partenza di Hamilton che strappa la posizione a Rosberg e vola in testa. Ricciardo tenta l’attacco alla prima curva superando Nico ma il tedesco è abile a riprendersi la seconda piazza alla curva successiva. Non mutano le altre posizioni con Vettel alle spalle delle due Red Bull e Raikkonen quattordicesimo

14:00: 71 giri previsti lungo i 4381 metri del circuito dell’Hungaroring

14:00: Ci siamo, tutti pronti per il giro di ricognizione!

13:45: Le alte temperature però potrebbero favorire la SF16-H o almeno questa è la speranza degli uomini della Rossa. Ci attendono dunque 70 giri di fuoco.

13:43: E la Ferrari? Attardata ed involuta in prova. Sembra passato un secolo da quando l’anno scorso Sebastian Vettel riuscì a trionfare, rendendosi protagonista di una magica partenza.

13:42: Di queste polemiche potrebbe giovarne la Red Bull che, dalla seconda fila, potrebbe approfittare dei dissidi interni al team della Casa di Stoccarda.

13:41: Siamo infatti reduci da una qualifica molto particolare nel corso della quale Rosberg ha ottenuto il tempo della pole in regime di bandiere gialle, dando adito ad alcune critiche da parte degli altri piloti, in primis Hamilton

13:40: Mancano 20 minuti al semaforo verde del GP di Ungheria 2016. Atmosfera rovente non solo per le alte temperature sull’asfalto ma anche per il duello atteso in casa Mercedes tra Nico Rosberg e Lewis Hamilton.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top