LIVE – Europei atletica 2016: la quinta giornata in DIRETTA. ORO TAMBERI!!! BRONZO 4X400 DONNE! Delusione Derkach e 4×100

Daniele-Meucci-new.jpg

Buongiorno agli appassionati di atletica leggera e bentornati alla quinta e ultima giornata dei campionati Europei di Amsterdam che seguiremo minuto per minuto. Tanta Italia oggi in una giornata dedicata tutta alle finali. Ad aumentare il bottino degli azzurri nel medagliere, fermo all’oro di Grenot ci proveranno stamani Inglese e Meucci nella mezza maratrona che per gli Europei è una novità assoluta. Nel pomeriggio poi, sarà la volta di Tamberi favorito nell’alto ma anche di Derkach nel triplo donne, Folorunso nei 400 ostacoli donne, Lingua nel martello, Magnani nei 1500, Chatbi e Crippa nei 5000, Benedetti negli 800 e le staffette (4×400 donne e le due 4×100). Insomma una giornata tutta a tifare Italia da vivere con noi di Oa Sport che vi racconteremo tutto ciò che accade allo stadio Olimpico. Buona domenica e buon divertimento.

IL PROGRAMMA COMPLETO DI OGGITUTTI GLI AZZURRI IN GARA OGGI

Premere F5 o fare refresh per aggiornare la pagina

19.02: grazie a tutti coloro che ci hanno seguito e appuntamento ai prossimi eventi live su Oa Sport

19.01: si chiude qui l’Europeo di Amsterdam. Per l’Italia bilancio in chiaroscuro. Due punte come Tamberi e Grenot, qualche buona prestazione, molte promesse non mantenute e qualche delusione vera. Cinque medaglie, tre sole delle quali nelle gare olimpiche. Si va a Rio traballanti ma con un movimento in lieve crescita

19.00: Oro al belgio dei Borlèe con il tempo di 3’01″10, davanti ad una sorprendente Poloniua e bronzo per la Gran Bretagna che ha pagato l’assenza di Rooney

18.54: ultima gara degli Europei di Amsterdam. La 4×400 uomini senza Italia. Al via: Olanda, Irlanda, Gbr, Polonia, Belgio, Ucraina, Germania e Repubblica Ceca

18.52: Mamona va a vincere l’oro nel triplo donne con 14.58, secondo posto per Minenko (Israele) con 14.51, terzo posto per la greca Papahristou con 14.47

18.51: la portoghese Mamona all’ultimo salto con 14.58 vola in testa al salto triplo. E’ oro per il Portogallo

18.49: Oro per la Gran Bretagna con 3’25″05, secondo posto per la Francia con 3’25″96, terzo posto per una bellissima Italia con 3’27″49, superate nel rettilineo finale Polonia, Germania e Ucraina

18.48: bronzooooooooooooo!!!! Una infinita Libania Grenot guida l’Italia al terzo posto nella 4×400!!!!

18.42: al via nella 4×400 donne Romania, Olanda, Polonia, Germania, Gbr, Ucraina, Italia e Francia

18.40: tra poco al via l’ultima gara con azzurri in pista, la 4×400 donne. Per l’Italia Chigbolu, Spacca, Bazzoni e Grenot

18.37: negli 800 uomini vittoria come da pronostico per il polacco Kszczot con 1’45″18, doppietta polacca con Lewandowski argento, terzo posto per il britannico Giles, quarto Tukla. Ultimo uno spento Benedetti con 1’47″64

18.35: al via un bellissimo 800 uomini con Benedetti, Giles, Kszczot, Tuka, Bosse, Lewandowski, de Arriba, Kupers

18.33: finisce la gara del peso. Vittoria per Storl (Germania) con 21.31, secondo posto per Haratyk (Polonia) con 21.19, terzo posto per il polacco Arnaudov con 20.59

18.32: Tamberi sbaglia anche il terzo tentativo a 2.40 ma festeggia il titolo europeo

18.31: nel peso Storl torna avanti, bellissima battaglia con il polacco Haratyk, ora secondo: 21.31 per il tedesco

18.30: nei 5000 buon ottavo posto di Crippa che fa segnare 13’46″30, Chatbi è undicesimo con 13’49″93

18.29: Tamberi sbaglia di poco il secondo tentativo ai 2.40, siamo molto vicini a questa misura

18.27: incredibile finale dei 5000, più incerto di un 100 metri. Fotofinish a decidere con il successo dello spagnolo Fifa (13’40″55), secondo lo spagnolo Mechal, terzo posto per il tedesco Ringer, quarto Ingebrigtsen, autore di una rimonta incompiuta negli ultimi 300 metri

18.25: all’ultimo km gruppone in testa nei 5000, ci sono anche gli azzurri Chatbi e Crippa

18.23: Tamberi sbaglia il primo tentativo a 2.40

18.22: oro alla Polonia nel martello con Fajdek (80.93), secondo posto per il bielorusso Tikhon (78.84), terzo posto per il polacco Nowicki con 77.53

18.21: Tamberi piazza l’asticella a 2.40

18.20: argento Grabarz a 2.29 e con la stessa misura bronzo per Baker (Gbr) e Onnen (Ger)

18.20: Tamberi è oroooooooooo!!!! Campione d’Europa l’azzurro con 2.32

18.19: errore anche per Onnen a 2.32 e dunque resta solo Grabarz fra Tamberi e l’oro

18.18: Tamberi è sicuramente sul podio!!! Baker fallisce i 2.32 e dunque l’azzurro è fra i primi tre

18.17: l’israeliana Minenko va in testa al salto triplo! 14.51 e superata Papahristou

18.16: errori per Onnen e Grabarz. Terzo tentativo a 2.32 per Onnen, Granrz e Baker. Tamberi spettatore interessatissimo

18.15: nel peso il polacco Haratyk con 21.19 scavalca nuovamente il tedesco Storl e va in testa

18.12: stanno per prendere il via i 5000 uomini con gli azzurri Chatbi e Crippa. Gli altri al via sono Licht, Fifa, Ibrahimov, Ingebrigtsen, Orth, Buraas, Davies, Nyzhnyk, Ringer, Mayo, Amdouni, Batt, Rowe, Mechaal, Aras Kaya, Sperlich, Taylor e Ali Kaya

18.12: secondo errore per Baker a 2.32

18.11: eliminato anche Baba che aveva un solo tentativo a 2.32. Errore per Grabarz e Onnen

18.10: Hondrokoukis sbaglia a 2.32 ed è eliminato

18.09: la portoghese Mamona con 14.38 si inserisce al secondo posto nel triplo alle spalle di Papahristou

18.05: Siiiiiiiiiiii!!! Tamberi supera 2.32 al primo tentativo. Si avvicina il grande risultato per l’azzurro

18.04: La Gran Bretagna vince l’oro nella 4×100 con 38″17, secondo posto per la Francia con 38″38, terzo posto per la Germania con 38″47. Solo quinta l’Italia con 38″69., altra delusione forte perchè gli azzurri sono fuori dalle Olimpiadi e fuori anche da un podio più che possibile

18.03: si sale a 2.32, Baba e Hodrokoukis si tengono l’ultimo tentativo a 2.32, dopo due errori a 2.29

18.02: si torna in partenza con la 4×100

18.01: delusione forte per Derkach che salta 13.69 e viene eliminata con le potenzialità di poter lottare per le medaglie. Occasione gettata al vento! E’ nona

18.00: problemi in partenza nella 4×100

17.57: al via la 4×100 maschile con Svizzera, Ucraina, Polonia, Olanda, Gbr, Germania, Francia e Italia

17.56: nell’alto eliminati Ivanov e Baniotis

17.55: Makela supera Derkach che dunque dovrà per forza migliorarsi per proseguire nella finale

17.54: il tedesco Storl lancia a 21.03 nel getto del peso e si porta in testa alla graduatoria davanti a Haratyk

17.53: Onnen e Baker al secondo tentativo superano 2.29 nell’alto

17.52: Papahristou, la greca con 14.41 va in testa nel triplo, davanti a Jagacioak e Costa, terza con 14.25. Attenzione perchè Derkach è ottava e rischia di restare fuori dai tre turni di salto finali

17.51: tra poco la 4×100 uomini con l’Italia che schiera Ferraro, Cattaneo, Manenti, Tortu

17.50: arrivano solo errori a 2.29. Soltanto Tamberi e Grabarz hanno superato questa misura

17.48: che giornata per la Polonia! Vince Cichocka con 4’33″00, secondo posto per l’Olanda con Hassan, bronzo per l’Irlanda con 4’33″78. Magnani undicesima con 4’36″51

17.46: nel martello il polacco Nowicki si inserisce al secondo posto alle spalle di Fajdek con 77.53. Terzo Tikhon

17.45: nel peso uomini in testa, tanto per cambiare, un polacco, Haratyk con 20.77 davanti al portoghese Arnaudov e terzo il polacco Bukowiecki

17.44: partiti i 1500 metri donne

17.43: Grabarz supera 2.29 al primo tentativo ma aveva sbagliato a 2.24 e dunque è dietro rispetto a Tamberi

17.43: nullo il secondo salto di Derkach ma era lunghissimo! Deve solo trovare la pedana e si può puntare alla medaglia!

17.41: sbagliano tutti nell’alto. Solo Tamberi per ora ha superato i 2.29 al primo tentativo

17.39: tra poco i 1500 donne con Marggerita Magnani al via. Le avversarie: Makestad Bovim, Terzic, Pereira, Hrivnak Kolocova, Hassan, Mageean, McDonald, Ennaoui, Koch, Pen, Cichocka

17.38: la polacca Jagaciak Mihalska va in testa con 14.31, eguagliando il risultato della greca Papahristou

17.37: Marco Lingua colleziona il secondo nullo ed è fuori dalla finale

17.36: Gianmarco Tamberi supera 2.29 al primo tentativo. Molto bene! In gara restano in undici

17.34: l’Olanda vince facile la 4×100 donne con 42″04 (record nazionale), secondo posto per la Gran Bretagna con 42″45, terza Germania con 42″48, Italia vittima di un primo cambio disastroso, ultima a 43.57

17.33: Polonia, Germania, Svizzera, Francia, Italia, Olanda, Gbr, Ucraina al via

17.32: al via tra poco la finale della 4×100 donne. Per l’Italia Siragusa, Hooper, Amidei e Alloh

17.30: Daryia Derkach inizia con 13.89, non benissimo, è terza dietro a Papahristou e Elbe

17.29: tra poco il via della finale del triplo con l’azzurra Daryia Derkach. In gara anche Papahrisou, Elbe, Saladukha, Costa, Gierisch, Mamona, Veldakova, Majkova, Jagaciak, Makela, Minenko

17.26: tra pochi minuti in pedana i protagonisti del getto del peso uomini: Skarvelis, Dahm, Arnaudov, Toader, Haratyk, Tobalina, Storl, Bukowiecki, Kolasinac, Vivas, Pezer, Zunic

17.25: secondo lancio nullo per Marco Lingua

17.23: la tedesca Krause vince l’oro nei 3000 siepi con 9’18″85, secondo posto storico per l’Albania con Gega che porta a casa la prima medaglia per questa nazione con il record personale e nazionale, terzo posto per la turca Kaya

17.22: Onnen e Baker superano 2.24 nell’alto

17.19: nel martello Tikhon lancia a 76.60 e si inserisce al secondo posto alle spalle di Fajdek. Il terzo è il greco Anastasakis a 75.89

17.19: Baniotis supera 2.24

17.18: attorno ai 1800 metri Gega e Krause in fuga nei 3000 siepi

17.17: Ivanov supera 2.24, Sancho invece eliminato a 2.19

17.16: Tamberi molto bene a 2.24, superato al primo tentativo

17.15: Fajdek mette al sicuro la medaglia d’oro nel martello con 80.46, secondo posto per Nowicki, sempre Polonia, con 74.52, terzo Marghiev con 71.40

17.13: al via senza azzurre i 3000 siepi donne con O’Flaherty, Akda, Puzakova, Eriksso, Fink, Schlumpf, Shatalova, Kowal, Treacy, Rehberg, Lovnes, Martin, Krause, Kaya, Gega

17.11: Marco Lingua primo lancio nel martello a 70.00

17.07: Tamberi supera 2.19 al primo tentativo

17.05: quarto posto per Folorunso che si migliora. Vince l’oro la danese Petersen con 55″50, secondo posto per la polacca Linkiewicz e terzo per la svizzera Sprunger con 55″41. Per l’azzurra 55″50

17.02: atlete dei 400 ostacoli pronte alla partenza. Al via Folorunso

16.56: alle 17.10 prenderà il via la finale del martello uomini. C’è un altro azzurro, Marco Lingua assieme a Kalamoyets, Fajdev, Marghiev, Nowicki, Tikhon, Bennett, Soderberg, Baltaci, Anastasakis, Lomnicky, Cienfuegos

16.54: la prima finale in pista sarà quella dei 400 ostacoli donne. Al via, con qualche piccolissima speranza di inserirsi nella lotta per le medaglie l’azzurra Ayomide Folorunso, assieme a Troest, Ankiewicz, Petersen, Sprunger, Linkiewicz, Iuel, Belanovich

16.51: la prima finale in programma dalle 17 è quella più attesa dagli appassionati italiani. Il salto in alto con Gianmarco Tamberi. In gara assieme all’azzurro Ivanov, Sancho, Baniotis, Constantinou, Baba, Ioannou, Baker, Honnen, Hondrokoukis, Grabarz, Protsenko

16.50: buon pomeriggio. Ci aspettano due ore di emozioni per la giornata conclusiva dell’Europeo di Amsterdam. Tanta Italia in pista e in pedana per l’ultima giornata di finali degli Europei di atletica

10.56: arrivano ancora due medaglie, come a Zurigo dalle lunghe distanze per gli azzurri agli Europei. Inglese conferma l’argento che allora fu di Straneo, mentre Meucci scende dal primo al terzo posto ma il suo obiettivo, quest’anno, non era certo l’Europeo e dunque va benissimo così. Salgono a tre le medaglie italiane nella kermesse continentale. Appuntamento alle 17 per l’ultima sessione di gare dell’Europeo con tanto azzurro

10.54: arriva anche Ruggero Pertile 29mo e regala all’Italia il terzo posto della gara a squadre alle spalle della Spagna

10.53: La Rosa chiude al 13mo posto con 1h 04’15”

10.52: il polacco Chabowski è quarto, il danese Ulad è quarto, l’olandese Nageeye è sesto

10.51: lo svizzero Tadesse Abraham vince la mezza maratona di Amsterdam in 1h 02’03”, secondo posto per il turco Ozbilen e bronzooooooo Italia con Daniele Meucci che chiude in spinta in 1h 02’38”

10.48: Meucci ha 13 secondi di vantaggio su Chabowski nell’ultimo km per il bronzo

10.46: a poco più di un km dal traguardo Meucci difende la terza posizione. Da dietro non si avvicinano

10.44: i tempi delle prime azzurre. Inglese 1h 10’35”, Incerti 1h 12’51”, Console 1h 13’12”, Soufyane 1h 13’42”

10.43: Abraham nella gara maschile a 2 km dal traguardo comanda, alle sue spalle Ozbilen. Meucci era terzo al 17mo km

10.42: Soufyane 29mo posto

10.41: l’Italia a meno di sorprese dovrebbe essere seconda nella gara a squadre. Incerti è 14ma, Console è 19ma. Il Portogallo vince la gara a squadre

10.40: Drazdauskaite è quarta, Aydemir quinta Rebouli sesta

10.38: Sara Moreira vince la mezza maratona in 1h 10’19”. Argentoooooo Italia!!! Veronica Inglese è seconda! Terzo posto per la portoghese Augusto!

10.36: lo svizzero Abraham va all’attacco e stacca Ozbilen. Per il bronzo Chabowski avvicina Meucci

10.35: ultimo km nella gara femminile: situazione cristallizzata con Moreira, Inglese e Augusto

10.34: Inglese ha ancora un buon vantaggio su Augusto per la medaglia d’argento

10.32: Ozbilen e Abraham al km 15 hanno 12″ di vantaggio su Meucci ma attenzione al polacco Chabowski che ha superato Kiplagat e sta arrivando forte da dietro

10.30: Ozbilen e Abraham guadagnmano su Meucci che è terzo da solo nella gara maschile

10.27: al km 17 Moreira aumenta il vantaggio su Inglese che comunque sembra ancora bene in spinta. Più indietro la portoghese Augusto

10.25: attenzione! Si stacca Kiplagat ma anche Meucci. Resta un duo in testa: Ozbilen e Abraham

10.24: Castillejo si stacca dal gruppo di testa nel maschile. Quattro a guidare la gara, da dietro circa 25″ di distacco per un gruppetto guidato dal polacco Chabowski

10.22: si avvicina la medaglia per Inglese. Haydar sta correndo su ritmi più bassi ed è in calo e la quinta è a oltre un minuto dall’azzurra ai 15 km. Se non ci sono crolli la medaglia c’è

10.21: Inglese non molla. Tiene la posizione ad una decina di metri dalla battistrada Moreira

10.20: Augusto transita già terza ai 15 km. Inglese ha 15″ di vantaggio sulla secoinda portoghese quando mancano 5km al traguardo

10.18: l’attacco, deciso, della portoghese Moreira che guadagna un buon vantaggio su Veronica Inglese che ora deve tenere duro e non mollare perchè da dietro arrivano altre atlete

10.17: lo spagnolo Castillejo dopo una lunga rincorsa, si riporta nel gruppo di testa. Cinque atleti al comando

10.16: attenzione alla portoghese Augusto che non ha perso rispetto alle prime due e sta lentamente avvicinando la turca Haydar, attualmente terza

10.15: bene in spinta Inglese vicina ai 15 km. Lei e Moreira sono sempre in testa con buon vantaggio sulle altre

10.14: Inglese sembra aver superato il momento difficile e adesso sta facendo il forcing assieme a Moreira mentre Haydar è in crisi e si è staccata. Due atlete in testa nel femminile e c’è Veronica Inglese!

10.13: Meucci va a guidare il gruppetto di quattro, mentre Castillejo sta facendo fatica a rientrare

10.12: Meucci si riporta sul terzetto di testa. Bella rincorsa dell’azzurro

10.10: Meucci sempre più vicino al terzetto di testa in compagnia dello spagnolo Castillejo

10.05: vanno via in tre nella mezza maschileOzbilen (Turchia), Kiplagat (Azerbaijan) e Abraham (Svizzera). Meucci è nel duo che insegue attorno a 6″, La Rosa leggermente più indietro

10.03: Inglese sta soffrendo ma non si stacca definitivamente dalle due di testa, resta a 4/5 metri

10.02: la portoghese Augusto è a 12″ da Inglese al quarto posto, Incerti è a 36″ secondi dalla vetta al decimo posto

10.01: Inglese sembra in leggera difficoltà. Moreira e Haydar la stanno staccando ai 10 km.

9.56: ritmo elevato del turco Ozbilen che sta selezionando il gruppo fin dai primi km di gara. Meucci e La Rosa sono nel primo gruppetto che insegue

9.52: terzetto al comando nella gara femminile: Moreira raggiunge Inglese e Haydar

9.51: il turco Ozbilen fa il forcing nella gara maschile con il gruppo che si allunga. Meucci e La Rosa sono nelle posizioni di testa

9.50: Inglese e Haydar sono avvicinate dalla portoghese Moreira. Ad inseguire, più indietro Incerti e Console a circa 15″ dalla testa

9.49: partita la mezza maratona maschile

9.47: pronti alla partenza gli atleti della mezza maratona maschile

9.42: ai 5 Km Inglese e Haydar in fuga, a seguire il gruppo sfilato

9.34: subito alto ritmo di Inglese che prende un piccolo vantaggio sul gruppo al primo km

9.32: partita la mezza maratona femminile

9.30: schierate alla partenza dalla piazza del Museo di Amsterdam: 90 atlete al via

9.27: alle 9.50 sarà la volta della gara maschile con Daniele Meucci, Ruggero Pertile, Stefano La Rosa, Xavier Chevrier e Daniele D’Onofrio al via per l’Italia

9.26: alle 9.30 il via della gara femminile con cinque azzurre ai nastri di partenza: Rosaria Console, Veronica Inglese, Catherine Bertone, Anna Incerti e Layla Soufiane

9.25: Buona giornata agli appassionati di atletica. Tra pochi minuti prenderà il via la mezza maratona che assegna il primo titolo di questa specialità ad un campionato Europeo

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top