Hockey pista, Europei 2016: la griglia di partenza della kermesse

Portogallo_Spagna_Hockey-pista_Gordon-Morrison.jpg

E’ sempre più vicino lo start ufficiale della 52a edizione dei Campionati Europei 2016 di hockey pista, in quel di Oliveira de Azemeis, e tutte le otto squadre iscritte alla competizione sono al lavoro duramente per cercare di arrivare al loro meglio.

In terra lusitana, almeno sulla carta infatti, ci sarà una griglia di partenza dal quale è impossibile prescindere.

Ecco come dovrebbe essere composta:

Portogallo e Spagna: i primi sono i padroni di casa e nell’ultimo anno si sono dimostrati il movimento migliore del continente facendo man bassa di trofei internazionali con i loro club, mentre i secondi detti anche “Le Furie Rosse” hanno dalla loro tecnica ed esperienza, a cui aggiungere anche un po’ di fame agonistica in più per quel titolo scappatogli sotto le mani due anni fa ad Alcobendas 2014.

Italia: gli azzurri sono i campioni in carica e un ct come Massimo Mariotti sicuramente vorrà che i suoi cerchino di difendere la coppa, ma l’allenatore toscano scegliendo di inserire diverse giovani e nuove pedine ha deciso di impostare un discorso anche sul futuro. E’ più plausibile pensare quindi che l’obiettivo sia quello di arrivare sul podio.

Germania e Francia: i tedeschi sono stati la rivelazione dell’ultimo Mondiale arrivando al quarto posto e da sempre sono una formazione assai tignosa da affrontare che cercherà di stupire ancora. Dall’altra parte invece una selezione transalpina che sembra pronta a spiccare il volo trascinata da Di Benedetto.

Austria e Svizzera: gli austriaci e i rossocrociati sono grossomodo due nazionali di egual valore che probabilmente punteranno ad incasellarsi fra il 5° ed il 6° posto.

Inghilterra: dovrebbe, presumibilmente, essere la cenerentola del torneo.

Foto: Gordon Morrison

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top