Golf, Olimpiadi Rio 2016: gli innumerevoli forfait eccellenti in campo maschile aprono le porte all’equilibrio

Dustin-Johnson-2.jpg

Dustin Johnson


L’avvicinamento alle Olimpiadi di Rio 2016 per quel che riguarda il golf maschile è stato alquanto travagliato. Zika, problemi di famiglia, infortuni, ed un evento che non dona gli stessi stimoli ad ogni professionista, hanno dato il là ad un escalation di ritiri. Con la top twenty dell’Official World Ranking praticamente presente a metà, il torneo di golf maschile inizierà nel segno dell’incertezza.

Sono davvero in tanti a poter ambire ad un posto sul podio, obiettivo senza dubbio degli americani Rickie Fowler e Bubba Watson. Entrambi potranno approfittare a pieno delle assenze dell’australiano Jason Day, del connazionale Dustin Johnson e del nordirlandese Rory McIlroy. Parte per Rio sperando di tornare a casa con qualcosa di luccicante Henrik Stenson. Lo svedese, straordinario protagonista nel recente British Open, vorrà dare continuità al successo di Troon. L’inglese Danny Willett, il tedesco Martin Kaymer ed il danese Soren Kjeldsen giocheranno sicuramente un golf aggressivo, a caccia di uno storico podio.

Con queste premesse, ovvero di un field aperto ad exploit inattesi, bisognerà tenere in considerazione l’idolo di casa Adilson da Silva, oltre a coloro che in stagione hanno dimostrato di avere i numeri giusti. Salta subito all’occhio il coreano Jeunghun Wang, capace di aggiudicarsi due trofei consecutivi dell’European Tour lo scorso maggio.

Matteo Manassero, nel field grazie al forfait del torinese Francesco Molinari, qualora trovasse il golf dei tempi d’oro risulterebbe interessante mina vagante.

Insomma, ci sono le premesse per assistere ad un torneo davvero interessante nonostante le assenze pesanti, anzi, proprio gli illustri forfait renderanno più intrigante la battaglia per l’Olimpo.

Foto: pagina FB Dustin Johnson

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Lascia un commento

Top