Golf, British Open 2016: Mickelson resta al comando, ma Stenson è ad un passo

Henrik-Stenson.jpg

Seconda giornata di gara sul meraviglioso green del Royal Troon Golf Club di Troon (Scozia), teatro del 145° British Open, terzo Major stagionale. Dopo lo straordinario round d’esordio Phil Mickelson ha ottenuto un “normale” -2 (69), balzando a -10 dopo due giri. Il margine di vantaggio si è però assottigliato a causa della fantastica giornata di Henrik Stenson. Lo svedese ha totalizzato un sontuoso -6 (65), frutto di 7 birdie ed un solo bogey, ergendosi al secondo posto della leaderboard con lo score complessivo di -9.

A -7, in terza posizione, troviamo la coppia composta dal danese Soren Kjeldsen e dall’americano Keegan Bradley. Quinto in solitaria lo statunitense Zach Johnson, campione 2015, davanti ad un gruppetto a -4 composto dallo spagnolo Sergio Garcia, dagli americani Bill Haas, Andrew Johnston e Tony Finau e dal sudafricano Carl Schwartzel.

Capitolo italiani. Incoraggianti le prime 36 buche di Francesco Molinari. Il torinese dopo due round è a -2, in 15esima piazza in compagnia del campione degli U.S. Open 2016 Dustin Johnson e del nordirlandese Rory McIlroy.

Fuori al taglio il campione europeo dilettanti Stefano Mazzoli, che ha pagato lo scotto dell’esordio ad altissimi livelli, congedandosi con un totale +12. Nulla da fare purtroppo anche per Matteo Manassero, scivolato oltre l’80esima posizione a causa di un pessimo round da +7 (6 bogey, un double bogey ed un solo birdie).

Foto: Official Twitter European Tour

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Lascia un commento

Top