Golf, British Open 2016: McIlroy: “Il -2? Un buon inizio”, Mickelson: “Mi è quasi scesa una lacrima per aver mancato il record”

BuJkD0NIYAAd_pn.jpg

Rory McIlroy


Nonostante le 6 lunghezze che lo separano dal leader Phil Mickelson, il nordilrandese Rory McIlroy non fa drammi al termine del primo round del British Open 2016. Queste le sue parole: “Probabilmente avrei messo una firma se qualcuno mi avesse detto di concludere il primo round sul green del Royal Troon Golf Club con lo score di -2. Guardando le condizioni odierne ho capito che si poteva anche ottenere qualcosa in più, ma posso dire che i 69 colpi di oggi rappresentano un buon inizio. Credo che nei prossimi giorni non troveremo queste condizioni”.

Sulla buca 8, chiamata Postage Stamp, uno dei par 3 più difficili al mondo, dove ha ottenuto un birdie, commenta: “E’ una delle più belle buche al mondo. E’ fantastica. A volte occorrono 5-6 colpi per uscire dal bunker, ma quando va tutto bene ci si diverte”.

Primo posto con 3 colpi di margine per Mickelson, ad un passo dal record in un singolo round nel British Open. Entusiasmo spento per l’americano, che ha creduto nell’impresa storica, mancando un comodo putt nell’ultima buca: “Mi è quasi scesa una lacrima quando ho visto che la palla non è entrata. mi si è quasi spezzato il cuore. Ero lì, ad un passo dalla storia. Posso dire di non aver giocato in modo aggressivo se non alla buca 16. Le condizioni erano ottime, e sentivo un gran feeling. Di questo fantastico round mi rimarrà per sempre il rammarico di aver commesso l’errore alla buca 18”.

Foto: Twitter Sport Center

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

 

Lascia un commento

Top