Ginnastica, Olimpiadi Rio 2016 – Vanessa Ferrari: “Mi sento bene, la medaglia è l’ultimo pensiero. A Londra 2012 i giudici…”

Vanessa-Ferrari-trave-Assoluti.jpg

Vanessa Ferrari è pronta per disputare la terza Olimpiade della sua carriera. La Campionessa del Mondo sarà la capitana della Nazionale Italiana di ginnastica artistica femminile che sabato prossimo partirà alla volta di Rio de Janeiro con in valigia tanti sogni. La 25enne bresciana ha rilasciato un’intervista a Il Tempo di cui riportiamo i passaggi più interessanti.

 

Vanessa Ferrari parla delle sue possibilità di medaglia a Rio: “Onestamente non comincio mai una competizione pensando alle medaglie. Punto solo a far bene per me stessa e fare il massimo in tutti gli esercizi, dal primo all’ultimo, ma la medaglia è l’ultimo dei miei pensieri”.

Vanessa parla delle sue condizioni fisiche: “Purtroppo mi trascino un problema al tendine da diverso tempo. Al di là di questo mi sento bene fisicamente e cerco di gestire al meglio il lavoro. Bisogna capire quando sarò a Rio come mi sentirò”.

Il commento amaro su Londra 2012 quando fu privata della medaglia di bronzo al corpo libero per la stupida regola dei parimeriti: “Non è stata una delusione perché quello che dovevo fare l’ho fatto. Mi è dispiaciuto il comportamento dei giudici ma personalmente non ho proprio nulla a rimproverarmi”.

Si sofferma anche sulla scelta di tornare a eseguire l’esercizio al corpo libero sulle arie del Nessun Dorma:Al corpo libero le musiche cambiano quasi tutti gli anni. Avevo scelto il Cirque du Soleil per la Coppa del Mondo a giugno ma con il mio allenatore abbiamo visto che non rendeva e allora abbiamo pensato di riproporre Puccini dopo averlo proposto al Mondiale vinto dieci anni fa. Non è una scelta scaramantica. Non mi considero una persona scaramantica, meno che mai nello sport. Ritengo che solo il lavoro paghi, più si è preparati più si hanno opportunità di fare buoni risultati”.

Saranno le ultime Olimpiadi di Vanessa dopo aver già partecipato a Pechino 2008 e Londra 2012? “Non posso dirlo. Certamente la ginnastica non è uno sport particolarmente longevo ma ora ho bisogno di pensare soltanto a Rio”.

 

Lascia un commento

Top