Ginnastica, Olimpiadi Rio 2016 – Preview Parallele Asimmetriche: la resa dei conti. Gli ori mondiali Spiri, Yilin e Kocian sfidano l’oro olimpico Mustafina

4-Campionesse-del-Mondo.jpg

Ormai è tutto pronto a Rio de Janeiro dove dal 5 al 21 agosto si disputeranno le Olimpiadi 2016. La ginnastica artistica è pronta per fare il proprio debutto come sport di classe A, cioè come una delle tre discipline più importanti della rassegna a cinque cerchi insieme a nuoto e ad atletica leggera.

Le 98 ginnaste qualificate e iscritte sono pronte a darsi battaglia all’Olympic Arena a caccia delle ambite medaglie. Spettacolo garantito nell’evento più importante dell’intero quadriennio con tutte le stelle del circuito ai nastri di partenza.

Analizziamo nel dettaglio tutte le gare femminili: stelle, favorite per il successo e per il podio ma anche per la qualificazione alla finale, outsider, temi caldi. Concentriamoci sulle parallele asimmetriche. Nel corso della giornata vi proporremo un articolo per ogni evento.

 

Olimpiadi Rio 2016 – Concorso a squadre: USA dominatori, Russia e Cina inseguono, l’Italia per l’impresa

Olimpiadi Rio 2016 – Concorso individuale: Simone Biles per l’apoteosi, Douglas ritorna, Mustafina per la zampata

Olimpiadi Rio 2016 – Volteggio: Simone Biles batterà Paseka e Hong? Chusovitina col Produnova per la leggenda

Olimpiadi Rio 2016 – Parallele asimmetriche: le Campionesse del Mondo Spiri, Fan, Kocian sfidano Aliya Mustafina

Olimpiadi Rio 2016 – Trave: Biles favorita, poi la lotteria. Ponor e le sorprese, l’Italia spera con Ferlito

Olimpiadi Rio 2016 – Corpo libero: Simone Biles con l’oro al collo, Vanessa Ferrari vuole la riporta, Raisman il bis

 

La Finale senza una padrona già designata. Siamo reduci da una rassegna iridata che ci ha regalato addirittura quattro Campionesse del Mondo. Le Olimpiadi 2016 potrebbero rappresentare la resa dei conti tra Daria Spiridonova, Fan Yilin e Madison Kocian (Vika Komova sarà assente per infortunio).

La russa ha perso i recenti Campionati Europei contro la britannica Rebecca Downie, altra ginnasta che può ambire al podio sugli staggi grazie alla sua pulizia d’esecuzione.

La seconda ha già eseguito un incredibile esercizio da 7.1 di D Score, una nota di partenza elevatissima e che nessuna rivale può avvicinare. Se la dovesse portare a Rio sarà probabilmente la favorita per il gradino più alto del podio.

La statunitense ha vinto il lungo ballottaggio con Ashton Locklear, ai campionati nazionali e ai Trials ha sempre ottenuto dei punteggioni e potrebbe replicarsi anche ai Giochi Olimpici. La seconda americana potrà essere Gabby Douglas?

In tutto questo però non bisogna fare i conti senza l’oste. Aliya Mustafina vorrà difendere fino all’ultimo il titolo conquistato a Londra 2012 e la Zarina si presenterà nel ristretto lotto delle favorite per la medaglia d’oro.

Tra le altri esponenti di spicco vanno annoverata la cinese Shang Chunsong, le tedesche Sophie Scheder ed Ellie Seitz, la britannica Ruby Harrold: tutte outsider di lusso o comunque ginnaste in corsa per raggiungere la Finale di Specialità. Attenzione alle francesi perché potrebbero sorprendere. Qui difficilmente l’Italia potrebbe farsi strada a meno che particolari congiunture possano regalare un sogno a Martina Rizzelli.

 

Lascia un commento

Top