Ginnastica, Campionati Italiani Assoluti – Le azzurre scelgono gli attrezzi: gli ordini delle big verso le Olimpiadi! Tra scelte, rinunce e all-around

IMG_9386.jpg

Sono stati comunicati gli ordini di rotazione dei Campionati Italiani Assoluti 2016 di ginnastica artistica femminile. Il PalaRuffini di Torino è pronto per ospitare la gara più importante per l’Italia in vista delle Olimpiadi 2016.

A ridosso dell’appuntamento di Rio alcune atlete non saliranno su tutti gli attrezzi ma sono state fatte delle scelte per preservare il fisico, evitare problemi e valutare attentamente solo gli esercizi che interessavano di più. Analizziamo nel dettaglio al situazione delle sei azzurre rimaste in corsa per un posto sull’aereo che porta in Brasile.

 

VANESSA FERRARI – La Campionessa del Mondo 2006 sarà impegnata nell’all-around, provando ad agguantare una maglia tricolore che manca dal 2012. Dopo aver convinto in Coppa del Mondo, la bresciana ha optato per esibirsi su tutti gli attrezzi e valutare ulteriormente il proprio stato di forma in vista dei Giochi. Si attendono certamente dei miglioramenti rispetto alla prova di Anadia.

 

ERIKA FASANA – Ancora niente all-around per la comasca, in ripresa dei problemi alle tibie e al gomito. Non potremo vederla al volteggio (non ci sono dubbi sulla qualità del suo doppio avvitamento), si è deciso di passare anche alle parallele (unico attrezzo portato in gara per tutta la Serie A) ma la ammireremo sulla trave e all’amato corpo libero, dove ha conquistato due finali iridate consecutive. Curiosità sul D Score e sul livello di esecuzione che proporrà.

 

CARLOTTA FERLITO – Concorso generale individuale per la siciliana dopo la botta subita a Jesolo. Un rientro serio e probante per vedere il livello che saprà proporre in gara. Grande attesa soprattutto per la sua trave ma soprattutto perché, esclusa la Finale di Torino dove ha giustamente faticato, non si esibisce proprio dai problemi avuti in laguna. Dovrà arrivare la risposta per volare alle Olimpiadi.

 

ELISA MENEGHINI – La comasca disputerà l’all-around, dopo il trionfo del 2014 e il secondo posto nel 2015. Quattro attrezzi importanti per giocarsi Rio fino in fondo. Occhio soprattutto alla sua trave dopo la bella performance esibita durante la Finale a Squadre degli Europei di Berna. Un esercizio difficile ma eseguito alla perfezione solo per due volte in questa stagione. Con delle buone routine sugli altri attrezzi può togliersi delle soddisfazioni.  seconda 2015 e vinto 2014

LARA MORI – All-around per la toscana, in piena corsa per un posto alle Olimpiadi. Proverà a brillare sui suoi attrezzi preferiti per dimostrare di poter valere Rio e per ottenere un buon piazzamento in classifica generale. Reduce dagli Europei e dai Mondiali di Glasgow dove ha dato un contributo molto importante per la squadra.

MARTINA RIZZELLI – La vedremo sui suoi attrezzi di riferimento, saltando naturalmente la trave. Grande attesa per il doppio avvitamento al volteggio e per l’esercizio di rilievo alle parallele che le è valso la finale di specialità agli ultimi Europei. Concluderà la sua giornata con la prova al corpo libero.

 

Diamo uno sguardo anche a chi ha ormai dovuto dire addio alle Olimpiadi (salvo grandi sorprese nel weekend):

TEA UGRIN – Non difenderà il titolo. La Campionessa d’Italia uscente abbandona il tricolore già prima di scendere in pedana. La giuliana non eseguirà corpo libero e volteggio, proprio per i problemi fisici avuti nella prima parte in stagione. Proverà a dimostrare il suo livello tra trave e parallele: due buoni esercizi la aiuterebbero a rimanere in corsa per Rio.

SOFIA BUSATO – I suoi due salti al volteggio che l’hanno portata al quarto posto agli Europei sembrano non possano bastare per l’Italia alle Olimpiadi. La comasca sarà impegnata proprio alla tavola e punterà al successo.

ENUS MARIANI – Ha annunciato un infortunio e non sarà ai blocchi di partenza. Stando agli ordini di rotazione sarebbe comunque salita solo su trave e parallele.

GIORGIA CAMPANA e GIADA GRISETTI sono le altre all-arounder, tra le seniores spiccano anche ARIANNA ROCCA, FEDERICA MACRI’ e l’eterna ADRIANA CRISCI. Poi la nutrita pattuglia delle juniores che, per l’unica volta in stagione, gareggeranno insieme alle grandi competendo per gli stessi titoli: Bencini, Linari, D’Amato, Iorio, Villa, Colombo, Cereghetti.

 

PRIMA ROTAZIONE:

Volteggio: Ferrari, Rizzelli, Ferlito, Busato
Parallele asimmetriche: Ugrin, Campana
Trave: Grisetti, Mori, Meneghini
Corpo libero: Bencini, Linari, Villa, Rocca

SECONDA ROTAZIONE:

Volteggio: D’Amato, Rocca, Crisci
Parallele asimmetriche: Rizzelli, Ferlito, Ferrari
Trave: Ugrin; Campana
Corpo libero: Mori; Meneghini; Grisetti

TERZA ROTAZIONE:

Volteggio: Meneghini, Grisetti, Mori
Parallele asimmetriche: Crisci, Iorio, Villa, Colombo
Trave: Ferlito, Ferrari, Fasana
Corpo libero: Campana, Macrì

QUARTA ROTAZIONE:

Volteggio: Campana, Macrì
Parallele asimmetriche: Grisetti, Mori, Meneghini
Trave: Cereghetti, Linari, Rocca, Crisci
Corpo libero: Rizzelli, Ferrari, Fasana, Ferlito

 

Lascia un commento

Top