F1: Mattia Binotto nuovo direttore tecnico della Rossa. Crisi Ferrari sempre più acuta?

Vettel-2016-Barcelona-34-Foto-Cattagni.jpg

In una F1 che non sanziona una pole in regime di bandiere gialle e punisce pesantemente i team radio quando un pilota ha inconvenienti sulla propria vettura, il caos sistemico sta travolgendo anche la Ferrari. Era nell’aria e quest’oggi ne abbiamo avuto conferma: Mattia Binotto, attuale responsabile del reparto Power Unit, sostituirà James Allison nel ruolo di direttore tecnico della Scuderia di Maranello a partire dal 2017.Negli anni passati in Ferrari, in due periodi distinti e con ruoli diversi, ho avuto modo di conoscere e apprezzare il valore della squadra e delle donne e degli uomini che ne fanno parte. A loro va il mio ringraziamento per questa grande esperienza professionale e umana. Auguro a tutti un futuro felice e pieno di soddisfazioni”le parole di addio di Allison.

Come leggere dunque questo cambio al vertice della direzione tecnica ferrarista? E’ un segnale che acuisce ulteriormente la crisi interna alla Rossa? Senza dubbio l’addio dell’ingegnere inglese avrà conseguenze importanti nella gestione dei vari reparti e nello sviluppo della vettura 2017, così diversa da quella di quest’anno per i cambi regolamentari annessi. In più, sarà da verificare l’abilità di Binotto nel gestire un contesto ancora poco chiaro che potrebbe prevedere altri colpi di scena, come un addio del Team Principal Maurizio Arrivabene.

Tensione che supera i livelli di guardia anche perché i risultati non arrivano e si è reduci dal GP d’Ungheria nel quale le due vetture di Maranello hanno terminato in quarta e sesta posizione. Una SF16-H che, al contrario delle sue rivali, pare non aver fatto quelli step in avanti attesi dai tecnici in rosso, gravando inevitabilmente sulle prestazioni dei due piloti. L’attuale situazione di classifica parla chiaro.

MONDIALE PILOTI 2016

POS DRIVER NATIONALITY CAR PTS
1 Lewis Hamilton GBR MERCEDES 192
2 Nico Rosberg GER MERCEDES 186
3 Daniel Ricciardo AUS RED BULL RACING TAG HEUER 115
4 Kimi Räikkönen FIN FERRARI 114
5 Sebastian Vettel GER FERRARI 110

MONDIALE COSTRUTTORI 2016

POS TEAM PTS
1 MERCEDES 378
2 FERRARI 224
3 RED BULL RACING TAG HEUER 223

A metà stagione Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel si trovano tagliati fuori, praticamente, dalla lotta per il titolo dovendosi guardare le spalle dalla sempre più convincente Red Bull, distante un solo punto nella graduatoria dei costruttori.

Siamo prossimi al weekend tedesco di Hockenheim, in uno degli scenari più ricchi di storia della F1, e vedremo come la Ferrari reagirà ai cambiamenti annunciati anche perchè lo spettro del 2014 (anno senza vittorie) aleggia sulla testa del Cavallino Rampante con maggiore insistenza.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top