F1, GP Germania 2016: Rosberg e Vettel pronti al riscatto casalingo. Hamilton per allungare il filotto

Rosberg-Foto-Cattagni.jpg

L’Hungaroring è stato il teatro del sorpasso in vetta alla classifica iridata del Campionato F1 2016 da parte di Lewis Hamilton ai danni del compagno di squadra Nico Rosberg. Oltre che del quasi aggancio (-1) Red Bull sulla Ferrari tra i Costruttori…

A Budapest, il britannico della Mercedes ha centrato la terza vittoria consecutiva – quinta nelle ultime sei – dopo una partenza decisiva, mortifera, che non ha permesso al compagno di squadra di mettere la sua “prua” davanti per tutto il resto del GP d’Ungheria.

Domenica scorsa, a fine gara, Rosberg è apparso fin troppo sereno e sorridente, forse perché tornato in quella dimensione di “secondo pilota Mercedes” costretto sempre a rincorrere il Martello di Stevenage, che gli garantisce probabilmente maggiore equilibrio e tranquillità. Gli fa affrontare meglio le gare, in estrema sintesi. Ora, nelle inedite (per il 2016) vesti dell’inseguitore, Nico potrà cercare l’immediato riscatto, ed una vittoria che manca da più di un mese, nel GP di casa, sull’Hockenheimring, dove ha trionfato una sola volta in carriera, nel 2014.

Hamilton, da par suo, farà di tutto (considerando i precedenti, nulla può essere escluso…) per allungare questo spettacolare filotto estivo ed andare in ferie da padrone del Mondiale. Oltre al team mate, proveranno a rovinargli parzialmente gli immancabili parties in giro per il globo, Sebastian Vettel ed il veloce tandem “bibitaro” Ricciardo-Verstappen. Con il redivivo Kimi Raikkonen sempre in agguato, eh…

Il tedesco della Ferrari ha già un GP di Germania in bacheca, ma corso al Nürburgring, quindi morirà dal desiderio di centrare il primo “25” dell’anno proprio davanti al pubblico amico di Hockenheim, località molto vicina alla natia Heppenheim. Il Cavallino è ancora a secco di vittorie nel 2016, e sono due gare consecutive che non sale sul podio; a Budapest le Rosse hanno dato importanti segnali di risveglio (2 decimi più veloci in gara rispetto alle Mercedes), ma non sono riuscite né a giocarsi il GP alla pari con le Frecce d’Argento né tantomeno ad aggiudicarsi la doppia sfida Vettel-Ricciardo/Raikkonen-Verstappen

Le Red Bull, dicevamo. Telaio e motore delle monoposto della scuderia anglo-austriaca iniziano a far paura alla Ferrari ed hanno incassato a più riprese stima e complimenti anche da Toto Wolff & C.. L’inerzia del momento, vede Danel e Max davanti a Seb e Kimi, tuttavia i due piloti Red Bull dovranno confermare sulla pista tedesca, abbastanza simile per caratteristiche all’Hungaroring, quanto di buono fatto vedere da un mesetto a questa parte.

E il resto del gruppo? Tanta mediocrità, due Force India e due Williams (soprattutto) da ritrovare, un Fernando Alonso tornato a divertire e divertirsi a bordo della McLaren 2016 2.0. Sperando si possa assistere, in Germania, ad un GP un po’ più divertente di quello ungherese…

IL PROGRAMMA DEL GP DI GERMANIA

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top