Doping: altri 45 casi di positività tra Pechino e Londra, 23 medagliati. Nessun nome reso noto

Antidoping.jpg

Attraverso un comunicato ufficiale pubblicato sul proprio sito, il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha reso noto l’esistenza di altri 45 casi di doping sulle provette delle Olimpiadi di Pechino 2008 e Londra 2012. La nuova ondata di analisi dunque rimpingua il numero di positività, nelle due edizioni dei Giochi a Cinque Cerchi prese in considerazione, portandolo ad un totale di 98, una cifra non certo trascurabile.  Il comunicato rivela altresì che trenta atleti dei 45 citati riguardano Pechino e di questi sono ben 23 gli atleti medagliati. I nomi ancora non si conoscono tuttavia il CIO ha rimarcato che queste positività riguardano 4 discipline sportive ed otto Paesi diversi. I restanti 15 sono riconducibili alle Olimpiadi londinesi (due sport e 9 Paesi diversi). Una piaga dunque che si allarga a macchia d’olio e che giunge all’indomani della decisione da parte del Tas di respingere il ricorso presentato dalla Russia a seguito dell’esclusione dei 68 rappresentanti dell’atletica leggera. Ci dovremo aspettare altri colpi di scena?

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Tag

Lascia un commento

Top