Clasica San Sebastian 2016: le ambizioni degli italiani. Formolo e Ulissi guidano la pattuglia azzurra

formolo.jpg

Dopo un Tour de France praticamente da dimenticare, gli italiani volano in Spagna, alla Clasica San Sebastian, per cercare gioie nel World Tour di ciclismo. Il Bel Paese non conquista la corsa di un giorno nei Paesi Baschi addirittura dal 2003, quando fu tripletta con Paolo Bettini che vinse su Ivan Basso e Danilo Di Luca. Dopo stagioni da protagonisti tra fine ventesimo secolo e inizio anni 2000, gli azzurri sono scomparsi dagli annali. Andiamo a vedere le ambizioni per questo 2016.

Capitano della Lampre-Merida sarà Diego Ulissi, reduce da due splendide vittorie al Giro d’Italia. La forma al momento non è eccezionale, anche se il percorso duro di San Sebastian sembrerebbe ideale per le sue caratteristiche. Ancora non sono mai arrivate gioie per il toscano nelle corse di un giorno: sarà la volta buona? Altro corridore di punta per il Bel Paese potrebbe essere Davide Formolo: il giovanissimo veneto della Cannondale-Drapac è uscito da un Giro di Polonia corso benissimo, dunque potrebbe davvero stupire sulle salite basche. Anche per lui non sono mai arrivate gioie nelle corse di un giorno, se non lo stupendo secondo posto al campionato italiano di due anni fa.

Altre chance di far bene sono riposte in Giovanni Visconti e Gianluca Brambilla. Putroppo però nessuno dei due corridori sarà capitano della propria squadra: per il siciliano ci sarà lavoro da fare per Alejandro Valverde in Movistar, mentre il vincitore della tappa di Arezzo dovrà aiutare Daniel Martin. Infine occhi puntati su Alessandro De Marchi: il Rosso di Buja aiuterà i suoi compagni alla BMC prima di volare a Rio per la nazionale di Davide Cassani.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: FB Giro d’Italia

Lascia un commento

Top