Ciclismo su pista, Rio 2016: esclusi due russi dell’inseguimento, clamoroso ripescaggio dell’Italia?

inseguimentomaschile.jpg

Non si placa l’onda del rapporto WADA sulla Russia in vista dei Giochi Olimpici di Rio. Sono arrivate in queste ore altre due esclusioni davvero pesanti per la nazionale russa di ciclismo su pista: Kiril Svehnikov e Dmitri Sokolov, entrambi facenti parte dell’inseguimento a squadre, non voleranno in Brasile.

Questa esclusione potrebbe coinvolgere direttamente anche l’Italia. Non sono ancora arrivate decisioni certe, ma al momento la Russia avrebbe a disposizione un solo atleta, Viktor Manakov, per il quartetto di inseguimento, quindi certamente non potrebbe partecipare in queste condizioni. Possibile che si possa schierare una squadra con altri tre ciclisti, in caso contrario, il pass olimpico andrebbe riassegnato. Ed è proprio qui che rientra in gioco il Bel Paese: gli azzurri, rinati ai Mondiali di Londra con uno spettacolare quarto posto, al momento sono decimi del ranking olimpico e prima delle nazionali non qualificate. Dunque potrebbe esserci l’ipotesi di un clamoroso ripescaggio per il trenino guidato da Filippo Ganna.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Fabio Pizzuto

Lascia un commento

Top