Ciclismo, Olimpiadi Rio 2016. Vincenzo Nibali: “Possiamo fare molto bene, sacrificato il Tour per i Giochi”

Nibali-2-Cometto-Boschetti.jpg

Dopo il trionfo del Giro e l’esaltazione del pubblico per una rimonta che sembrava impossibile, sono iniziate ad arrivare delle critiche su Vincenzo Nibali, il ciclista italiano più forte di quest’epoca. In molti non hanno mandato giù un Tour de France corso da comprimario dall’ex campione italiano. In un’intervista alla Gazzetta lo Squalo risponde così: “Non sono un robot. Da Vincenzo tutti si aspettano sempre il massimo. È normale, lo capisco. Tanti tifosi dicevano che sarei venuto al Tour per la classifica, ma non stava scritto da nessuna parte. Poi sì, uno come me ha sempre la voglia di provare a fare classifica, ma quando il fisico non ti risponde devi anche saperti gestire, calibrare bene le forze, nei confronti di obiettivi molto importanti”. 

Occhi puntati dunque sulle Olimpiadi di Rio, l’obiettivo più importante di questa stagione per il siciliano: “Non sarà facile, ma con quel percorso e la Nazionale che abbiamo possiamo fare molto bene. È bella e, vista l’età, penso sia la mia ultima occasione. Al Tour, una volta che le gambe m’hanno detto di no ho dovuto lasciare la classifica e mi sono reso utile per la squadra, per una causa giusta”. 

I rivali per i Giochi saranno: “Dipende da come recupereranno dal Tour. Gente come Valverde, Rodriguez, Rui Costa…”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Cometto Boschetti

Lascia un commento

Top