Ciclismo femminile, Giro Rosa 2016: assolo di Stevens a Madonna della Guardia. Sua la sesta tappa. Abbott perde la Rosa

stevens.jpg

Nessuna tregua. Dopo i fasti e le estreme difficoltà legate alla scalata del Mortirolo, il Giro Rosa 2016 ha offerto una nuova tappa montuosa (4 GPM e 3000 metri di dislivello) alle atlete protagoniste di questa edizione. Sesta frazione nuovamente adatta infatti alle big della classifica generale, che hanno ancora una volta regalato spettacolo lungo i 118 km che legano Andora ad Alassio/Madonna della Guardia.

Ha vinto per la seconda volta Evelyn Stevens. L’americana del team Boels-Dolmans ha bissato il successo di Montenars grazie ad uno stupendo assolo lanciato negli ultimi km della salita conclusiva. Secondo posto di giornata, a soli 6 secondi, per la connazionale, e compagna di squadra, Megan Guarnier, mentre completa il podio l’olandese Anna Van der Breggen, staccata di 19 secondi (Rabo-Liv).

Quarta piazza per la tedesca Claudia Lichtenberg (Lotto-Soudal Ladies), che chiude dinanzi alla ex Maglia Rosa Mara Abbott (Wiggle-High5), che aveva di nuovo rotto gli indugi molto presto, provando un attacco ad oltre 40 km dal traguardo. Proprio la grande generosità ha tradito Abbott nelle fasi finali di questa sesta tappa. Parsa in visibile affanno, l’americana ha così ceduto 51 secondi alla vincitrice ed il simbolo del primato ad una più fresca Guarnier.

Nulla da fare per le cicliste italiane, staccate. Rammarico per Elisa Longo Borghini (Wiggle-High5), che questa mattina occupava la terza posizione della generale. Lontana anche Tatiana Guderzo, sesta, (Hitec Products), che ha pagato dazio negli ultimi km.

A 24 ore dall’importante cronometro Guarnier guida la classifica generale con oltre 40 secondi di margine su Abbott.

Foto: Braketrhough media

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

ciro.salvini@oasport.it

Lascia un commento

Top