Canoa velocità, Europei junior – under 23 2016: Bertolini-Spotti d’oro a Plovdiv, l’Italia chiude in bellezza

Canoa-velocità-foto-federazione-fb.jpg

Michele Bertolini e Riccardo Spotti portano l’Italia sul gradino più alto del podio ai Campionati Europei di Plovdiv (Bulgaria). Il K2 200 under 23 tricolore ha chiuso la finale in 30.559, infliggendo 404 millesimi di distacco ai lettoni Deniss Volkovs e Kaspars Tiklenieks e 714 ai serbi Bojan Milinkovic e Marko Dragosavljevic. Medaglia che conferma il valore di Michele Bertolini, ormai un fattore anche tra i senior e che annuncia il salto di qualità effettuato da Riccardo Spotti dopo il titolo iridato junior della passata stagione.

La medaglia del K2 200 azzurro si aggiunge all’argento di Samuele Burgo nel K1 500 junior, all’argento del K2 500 junior di Matteo Cavessago e Gianluca Pommella e al bronzo di Meshua Marigo nel K1 500 junior femminile.

Amara invece la finale del K1 1000 metri under 23 con Irene Burgo. La siracusana aveva chiuso la prova in terza piazza ma è stata squalificata per non aver tenuto la centralità della corsia. Insieme alla bielorussa Aliaksandra Cryshyna e all’ungherese Dora Bodonyi è salita così sul terzo gradino del podio la rumena Florentina Caminescu. Non sono andati lontano dalla medaglia nemmeno Nicolae Craciun, quarto nel C1 200 under 23 e Simone Bernocchi e Antonio Ciboldi, di legno nel K2 200 junior.

Così le altre finali che vedevano presente la bandiera tricolore: quinta piazza per Samuele Burgo nel K1 1000 junior, settima per Giacomo Cinti nel nel K1 200 under 23, ottavo posto per il K4 1000 under 23 di Matteo Torneo, Tommaso Freschi, Luca Beccaro e Andrea Dal Bianco. Ottavo anche il K1 1000 junior di Meshua Marigo mentre hanno concluso in nona piazza il K4 1000 junior di Benedetto Mollica, Alex Pieri, Giovanni Riccardi e Luca Meneguolo e il K2 1000 junior di Matteo Cavessago e Gianluca Pommella. 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top