Calcio, Ventura sfida la cabala: tra la finale ai Mondiali 2018 e…una mancata qualificazione!

Giampiero-Ventura-calcio-foto-twitter.jpg

Da settembre prenderà ufficialmente il via l’era Giampiero Ventura per la Nazionale italiana di calcio. Il prossimo ct ligure dovrà fare i conti con la cabala, tra sogni ed incubi…

Dal 1970, infatti, l’Italia approda in finale ai Mondiali ogni 12 anni. Prima la sconfitta con il Brasile di Pelé, poi il trionfo in Spagna nel 1982, il ko ai rigori con il Brasile nel 1994, prima dell’apoteosi in Germania nel 2006. Da quella magica notte di Berlino, nel 2018, saranno trascorsi proprio 12 anni…

Esiste tuttavia un altro precedente che spaventa Ventura. Nel 1958 l’Italia mancò la qualificazione ai Mondiali per la prima ed unica volta nella sua storia: quella Nazionale, come quella attuale, era reduce da due eliminazioni al primo turno in una rassegna iridata…Va detto che i due decenni dal 1950 al 1970 furono i peggiori della storia per la selezione tricolore, mai capace di superare la prima fase in un Mondiale.

Il girone di qualificazione a Russia 2018, dopo quanto detto, fa correre un brivido lungo la schiena di Ventura. Staccare il pass, infatti, sarà tutt’altro che scontato con Spagna, Albania, Israele, Macedonia e Liechtenstein: bisognerà arrivare primi nel girone o, in alternativa, figurare tra le 8 (su 9) migliori seconde che si giocheranno tutto nei pericolosissimi play-off (che l’Italia non disputa dal 1997, quando si qualificò per Francia 1998 eliminando la Russia).

La missione più difficile, dunque, sarà approdare ai prossimi Mondiali. Una volta in Russia, chissà che, come accade ogni 12 anni, non possa rinnovarsi una piacevole tradizione…

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top