Calcio, Europei under 19 2016: Italia-Francia 0-4. Le pagelle della disfatta italiana

italia-under-19-pagina-FB-Manuel-Locatelli.jpg

Dopo una sconfitta per 4-0 diventa anche complicato valutare i giocatori, dopo una disfatta del genere. Tuttavia ecco le pagelle gli azzurrini al termine dell’incontro con la Francia.

Meret 6.5: Nonostante i quattro goal presi, è lui il migliore in campo della compagine allenata da Vanoli, il che la dice lunga su che partita sia stata quella disputata coi francesi

Vitturini 5: Ammonito ed in balia delle scorribande di Mbappé non riesce mai ad arginare le iniziative del giocatore del Monaco.

Romagna 5: Si lascia sorprendere al quinto minuto, insieme al suo compagno di reparto, dall’azione di Augustin che vale l’1-0. Una serata da dimenticare per lui, con la deviazione sfortunata sul tiro di Tousart che spiazza il portiere italiano

Coppolaro 5: Stesse difficoltà di Romagna e troppi errori in fase di impostazione da cui partono buona parte dei pericoli costruiti dalla nazionale avversaria.

Dimarco 5.5: E’ uno dei pochi a proporre qualcosa sull’out sinistro, facendosi vedere dai compagni ma senza mai essere servito adeguatamente. Nel secondo tempo sparisce definitivamente come tutta la squadra.

Picchi 5: Troppo timido il giocatore azzurro nel confronto diretto con giocatori del calibro di Harit e Blas. La sostituzione all’inizio del secondo tempo è lo specchio di una partita negativa. Cutrone dal 46′ 5: Poco propositivo nell’azione offensiva non dà quel cambio di passa alla squadra.

Barellia 5: Innesca, senza volerlo, il contropiede della prima marcatura transalpina e non riesce a costruire gioco come potrebbe. Il pressing esasperato dei rivali e forse l’eccessiva tensione della finale giocano un brutto scherzo al centrocampista che non riesce ad esprimersi come potrebbe.

Locatelli 5: Non illumina la scena in mezzo al campo come nelle altre partite ed è spesso preso in mezzo dalle giocate veloci dei calciatori francesi. Confuso e poco lucido in impostazione, non riesce a dare equilibrio alla squadra.

Ghiglione 5: Troppo rare le iniziative dell’esterno destro azzurro che solo un paio di volte si fa vedere pronto al cross. Costretto ad agire più da terzino aggiunto non incide nell’incontro. Cassata al 78′: s.v.

Favilli 5.5: Si dà un gran da fare l’attaccante cresciuto nella Juventus ma le palle giocabili sono davvero troppo poche. Tuttavia, nel disastro generale, è tra i pochi a mostrare qualità importanti.

Minelli 5: Troppo innamorato della palla il 10 italiano, non velocizza il gioco come dovrebbe e finisce per essere spesso fuori dalla manovra. Edera al 56′ 5.5: grande applicazione senza palla ma poca qualità.

All. Vanoli 6: Fa quello che può col materiale a disposizione. La sconfitta così netta non è certo figlia di qualche scelta sbagliata ma del diverso status qualitativo e di esperienza che ci separa dalla Francia.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Manuel Locatelli

Lascia un commento

Top