Calcio, Europei Francia 2016: la rivalità tra Francia e Germania, precedenti e storia del derby d’Europa

Calcio-Schumacher-Battiston.jpg

Qualche tifoso azzurro resterà sorpreso, vista la rivalità calcistica molto sentita in Italia sia nei confronti della Germania che della Francia, ma in Europa non vi sono “nemici” più grandi che la Francia e la Germania. E questo rapporto conflittuale tra i due Paesi va ben al di là del calcio e dello sport: non dimentichiamo che è proprio la rivalità franco-tedesca ad aver fatto scoppiare due guerre mondiali.

La partita che avrà luogo allo Stade Vélodrome di Marsiglia giovedì sera sarà il primo confronto assoluto tra i due Paesi nell’ambito di un Campionato Europeo di calcio, qualificazioni comprese: una vera assurdità, se si considera che le due squadre sono quelle ad aver disputato più semifinali continentali in assoluto (otto per la Germania, cinque per la Francia – come l’Italia), e tra quelle ad aver vinto più titoli (tre a due per i tedeschi), nonché due delle squadre che hanno preso parte al maggior numero di edizioni (dodici per la Germania – record assoluto – e nove per la Francia).

Per trovare delle partite ufficiali bisogna dunque ricorrere ai Mondiali, dove ci sono quattro precedenti. Alla Coppa del Mondo del 1958, fu la Francia di Just Fontaine ad aggiudicarsi il match per il terzo posto con il risultato di 6-3, mentre poi è stata sempre la Germania ad avere la meglio. Famosa la semifinale del 1982, quando il match si concluse sul 3-3, per poi vedere i tedeschi trionfare ai rigori: nella mente di tutti, però, restò soprattutto il terribile impatto tra il portiere teutonico Harald Schumacher e Patrick Battiston, con quest’ultimo che rimase a terra privo di sensi. In quei momenti si temette il peggio, mentre il calciatore francese che venne trasportato fuori dal campo in barella con Michel Platini che gli teneva la mano: i Bleus , sconvolti, non riuscirono a mantenere il vantaggio ed in finale contro l’Italia ci andarono i tedeschi. La sfida si ripropose in semifinale nel 1986 (2-0 per la Germania), mentre due anni fa, ai quarti di finale di Brasile 2014, furono ancora i teutonici ad imporsi per 1-0 ai quarti di finale, con rete decisiva del difensore Mats Hummels.

Considerando anche le amichevoli, però, il bilancio è favorevole alla Francia: 12 vittorie, 6 pareggi e 9 successi tedeschi. Entrambe le squadre hanno messo a segno 43 reti negli scontri diretti: il primo nel 1931 a Colombes (1-0 per la Francia), l’ultimo nel novembre 2015 a Saint-Denis (2-0 per la Francia), nella notte che verrà tristemente ricordata per gli attentati parigini. Se poi teniamo conto solamente dei match che si sono tenuti sul suolo francese, i Bleus vantano ben sette vittorie, a fronte di quattro pareggi e due vittorie tedesche.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top