Boxe, Olimpiadi Rio 2016: tutte le favorite delle tre categorie di peso

Equitazione-Irma-Testa-FPI.jpg

Dopo l’esordio di Londra 2012, la boxe femminile sarà presente per la seconda volta nel programma dei Giochi Olimpici. Come quattro anni fa, anche a Rio 2016 saranno in gara tre categorie di peso, ognuna con dodici atlete al via. Proviamo a vedere quali sono le favorite per la conquista delle medaglie.

PESI MOSCA (51 KG)
Dopo essere stata la prima donna in assoluto a vincere un oro olimpico nel pugilato, oltretutto davanti al proprio pubblico, la britannica Nicola Adams si presenta a Rio come favorita per la categoria più bassa del programma femminile. La trentunenne arriva a questo appuntamento da campionessa del mondo, titolo ottenuto quest’anno dopo tre finali perse. In gara ci sarà anche la cinese Ren Cancan, tre volte campionessa iridata e finalista a Londra 2012, mentre una sorpresa potrebbe arrivare dalla canadese Mandy Bujold, vincitrice delle ultime due edizioni dei Giochi Panamericani. La thailandese Peamwilai Laopeam è invece reduce dalla finale mondiale persa contro Adams.

PESI LEGGERI (60 KG)
Sicuramente la categoria più competitiva, nonché quella in cui è presente la grande irlandese Katie Taylor: medagliata d’oro a Londra e campionessa mondiale per cinque volte consecutive, la fuoriclasse della boxe femminile ha però subito ben due sconfitte quest’anno, fatto inusuale per lei. Il titolo mondiale è così finito nelle mani della francese Estelle Mossely, altra atleta che punta decisamente al podio, mentre i padroni di casa puntano tutto su Adriana Araújo, già bronzo quattro anni fa. Tra le pretendenti alle medaglie c’è anche l’azzurra Irma Testa, grande talento che a soli diciotto anni è già pronta per competere con tutte le migliori.

PESI MEDI (75 KG)
Nonostante i ventuno anni di età, la statunitense Claressa Shields è già da un quadriennio la padrona incontrastata della categoria: campionessa olimpica a Londra e due volte medagliata d’oro iridata, l’atleta di Flint (Michigan) sarà la grande favorita anche in Brasile. In lizza per il podio ci sarà sicuramente l’olandese Nouchka Fontijn, già sua principale rivale agli ultimi Mondiali, mentre la britannica Savannah Marshall proverà a cancellare la delusione di Londra, quando si presentò alle Olimpiadi da campionessa mondiale ma non riuscì a salire sul podio. L’esperienza sarà l’arma della canadese Ariane Fortin, trentunenne che vinse il titolo iridato nel 2008.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: FPI

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top