Basket, Preolimpico Torino 2016: DIRETTA LIVE Italia-Tunisia. Gli Azzurri dilagano nel secondo tempo, 68-41 il finale

Italbasket-FIP.jpg

Buonasera e benvenuti alla Diretta Live di Italia-Tunisia, partita d’esordio del torneo di qualificazione olimpica di Torino, ultima occasione per l’Italbasket di Ettore Messina di staccare il pass a Cinque Cerchi. Nella prima del Pala Alpitour, gli Azzurri non devono sbagliare, per conquistare la posta piena e lanciarsi al meglio in vista del match ben più impegnativo (almeno sulla carta) di domani contro la Croazia. Stasera servono assolutamente concentrazione e concretezza per battere la Tunisia, bronzo agli ultimi Campionati Africani, priva della sua stella Salah Mejri.
Buon divertimento!

La presentazione di Italia-Tunisia

Premere F5 o fare refresh per aggiornare la pagina

Dopo un primo tempo caratterizzato dai nostri migliori rappresentanti un po’ contratti ed emozionati, l’Italbasket di coach Messina dilaga nel secondo tempo (terrificante il 22-2 del terzo quarto), tenendo i modesti tunisini a 41 punti. Bene la difesa, quindi, ma domani contro i temibili croati bisognerà fare di più… Grazie per averci seguito, buona notte da OA Sport.

10′: Azzurri in scioltezza… Poeta e Abada (libero) fissano il risultato sul 68-41.

9′: Lahiani per il 62 a 40, doppio libero di Aradori per il nuovo +24. Cervi stoppa e infila il 66-40.

8′: 61-38, poi libero di Poeta (sporcato il tabellino personale anche per il play di Torino). Risultato archiviato da un po’ per l’Italbasket. Ora si pensa soprattutto a non farsi male…

7′: Primi due punti per Stefano Tonut. 61-35.

6′: L’Italia sembra accontentarsi, tirati i remi in barca… Non si segna più da ormai 4 minuti, punteggio bassissimo: 59-35.

5′: L’esperto Michael Roll (statunitense di nascita) fa 34 Tunisia, un libero di Braa, 35.

4′: Continua l’ottima fase difensiva dell’Italia. Al di là del valore (poco più che mediocre) degli avversari, pesano gli appena 32 punti concessi agli avversari a 6 minuti dal termine.

3′: Esordio Tonut, fuori Cusin. Ghyaza realizza un solo libero. 59-32.

2′: Aradori ha la mano caldissima… Tripla del +30. Due liberi portano a 31 i punti della Tunisia.

1′: Ormai è fatta. Dentro Poeta, Aradori, Melli, Cusin, Datome. Non abbiamo solo 5-6 grandi giocatori, c’è di più… Aradori per il 56 a 29.

QUARTO QUARTO

10′: Cusin da sotto per Melli, spettacolo a Torino! 54-29 (22-2 il parziale del 3° quarto).

8′: Primi due punti tunisini (El Mabrouk) a poco più di due minuti dallo scadere, ma Aradori ri-sgancia la bomba. 52 a 29 per i ragazzi terribili di Ettore Messina.

7′: Aradori da tre e ancora Bargnani da due. 17-0 il terrificante parziale dell’Italia. Tunisia alle corde.

6′: Shoooow time Italia…! Hackett illumina, il Mago appoggia con fallo subito annesso (libero sbagliato).

5′: Bargnani non si ferma più. 42-27.

4′: 40-27, Bargnani. Ottimo break degli Azzurri in apertura di 3° quarto: +8.

3′: Bargnani per Gentile. Una bellezza per il +11.

2′: Gentile da opportunista. 36-27, l’Italia prova la fuga.

1′: L’Italia ricomincia con: Bargnani, Gallinari, Belinelli, Gentile. Hackett. Subito Gallinari! 34-27.

TERZO QUARTO

Si va negli spogliatoi con un +5 Italia carico di interrogativi… Gli Azzurri appaiono contratti, seppure siano notevoli le differenze di valori in campo. Bene in difesa (31% dal campo per i tunisini), dove abbiamo concesso solo tiri dalla distanza, che però ci hanno spesso e malvolentieri fatto male. Se non si vogliono correre inutili rischi, occorre rientrare in campo più sciolti e decisivi in attacco.

10′: L’Italia con percentuali molto basse in attacco (37%), la Tunisia con due liberi di Ghyaza porta il risultato sul 29 a 27. Un’incredibile giocata di Belinelli da distanza siderale fissa il punteggio sul 32 a 27.

9′: Terzo fallo personale per Cusin, dentro Melli. Si resta sul 29-22 Italia, attacchi imprecisi e un po’ imballati, difese arcigne e molto attente. Ma una bomba di Roll avvicina pericolosamente i tunisini agli Azzurri. 29-25.

8′: Fuori Aradori, dentro Gentile (in campo insieme a Gallinari, Datome, Hackett, Cusin). Punteggio molto basso, appena 20 punti complessivi in questi primi 8 minuti di secondo quarto.

7′: Tanta imprecisione al tiro da entrambe e parti…

6′: El Mabrouk ci fa ancora male da 3…29-22.

5′: Triplaaaa di Belinelli, dopo due punti di Gallinari 29-19. Il romano è uscito rinvigorito dalla panchina di inizio 2° quarto.

4′: Punteggio invariato

3′: Bomba di El Mabrouk (23-19)

2′: Ancora Braa, on fire, ma il Mago Bargnani tira fuori dal cilindro due canestri sublimi. 23-16.

1′: Braa schiaccia sulla testa di Gentile, che commette anche fallo. Potenziale azione da tre punti…non sfruttata. 19-14. Aradori sbaglia invece un “comodo” tiro da tre.

SECONDO QUARTO

10′: 19-12 Italia, ancora Gentile. Finisce così il primo quarto.

9′: Roll tripla e Gentile da due. 17-12.

8′: Dalla lunetta Cusin fa 2/2. 15-9 Italia. Dentro Poeta per Hackett.

7′: Fuori Beli e Gallo. Gentile e Melli pronti a dare battaglia. Due liberi per Hackett intanto: 13-9. Azzurri tosti in difesa, stanno concedendo davvero poco agli africani.

6′: Arrivano le prime bombe della serata! Prima Belinelli, poi El Mabrouk. 11-9.

5′: Subito fallo del neoentrato, due tiri liberi per la Tunisia e due punti per Ghyaza. 6 a 4. Due liberi anche per Gallinari: ripristinato il +4. Braa per l’8-6.

4′: Primo fallo per Belinelli, ma la guardia di Charlotte è in palla. Cusin per Bargnani intanto.

3′: Buona Italia a rimbalzo, Hackett pare ispirato. Tunisini veloci al tiro, ma imprecisi. Schiacciata di Gallinari! 6-2 Italia.

2′: Hackett per Bargnani. 4-0. Ghyaza accorcia.

1′: Belinelli, l’uomo con la mascherina, per i primi due punti azzurri. Rotto il ghiaccio.

PRIMO QUARTO

20.58: E’ tutto pronto per la palla a due. I quintetti di partenza. Italia: Belinelli, Hackett, Gallinari, Datome, Bargnani. Tunisia: Roll, Knioua, Chennoufi, Ghyaza, Braa.

20.56: Inno di Mameli!

20.55: La cornice è ottimale, grande entusiasmo al Pala Alpitour di Torino. Ma è il momento dell’inno tunisino.

20.53: Squadre in campo per le presentazioni di rito.

20.50: Ricordiamo a tutti i lettori i nomi dei “12” selezionati da Ettore Messina per centrare il pass olimpico. Pietro Aradori (1988, 194, A, Grissin Bon Reggio Emilia), Andrea Bargnani (1985, 213, A/C, Free Agent), Marco Belinelli (1986, 196, A/G, Charlotte Hornets – NBA), Riccardo Cervi (1991, 214, C, Grissin Bon Reggio Emilia), Marco Cusin (1985, 211, C, Sidigas Avellino), Luigi Datome (1987, 201, A, Fenerbahce Ulker Istanbul – Turchia), Danilo Gallinari (1988, 205, A, Denver Nuggets – NBA), Alessandro Gentile (1992, 201, G/A, EA7 Emporio Armani Milano), Daniel Hackett (1987, 197, P/G, Olympiacos – Grecia), Nicolò Melli (1991, 205, A/C, Brose Bamberg – Germania), Giuseppe Poeta (1985, 191, P, Manital Torino), Stefano Tonut (1993, 194, G, Umana Reyer Venezia). Un roster di assoluta qualità, giusto mix di esperienza e sfrontata gioventù. Con un comune denominatore: la voglia di riportare l’Italia ai Giochi dopo le assenze ingiustificate di Pechino e Londra.

20.42: Tutti a disposizione, i dodici guerrieri in canotta scelti da coach Messina. Anche Marco Belinelli, la cui frattura dell’osso mascellare lo costringerà ad indossare l’apposita mascherina protettiva. Sarà gettato nella mischia già stasera? Vedremo…

20.37: Ormai ci siamo! Meno di venti minuti agli inni nazionali di Italia e Tunisia. La rincorsa olimpica degli Azzurri parte in un Pala Alpitour gremito. Pensate, il vecchio nome della struttura che stasera ospita l’esordio dell’Italbasket è Pala Olimpico…

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

Credit: Ciamillo/Archivio FIP

Lascia un commento

Top