Atletica, Trials giamaicani: nella notte dell’infortunio di Bolt strabilia Elaine Thompson e torna Blake!

100-donne-trials-JAM.jpg

Le prime tre dei 100 donne


Al di là dello stop imprevisto di Usain Bolt dopo la semifinale dei 100, la giornata di gare dei campionati nazionali di Giamaica, validi anche come trials olimpici, ha messo in luce, al solito, le gare di velocità.

Fantastico il 10”70 (+0,3) di Elaine Thompson nei 100, miglior prestazione mondiale 2016 e record nazionale giamaicano, nonché quarto tempo di sempre nella storia.

La ventiquattrenne caraibica, già in semifinale aveva stampato un grande 10”84, per poi arrivare nella finale ad un crono pazzesco, superando Shelly Ann Fraser-Price con 10”93 e Christania Williams, nome nuovo, a sua volta a 10”97. Quarta e fuori da Rio, anche se la selezione non è automatica come negli USA, Veronica Campbell-Brown.

Orfani di Bolt, i 100 uomini hanno visto il ritorno della “bestia” Yohan Blake che si è imposto in 9”95 (+0,7) davanti a Nickel Ashmeade, 9”96 e Jevaughn Minzie, 10”02 per lui.

Nelle altre finali di giornata, successo di Ristahanna Tracey nei 400 hs donne con 54”75, a precedere Lea Nugent in 55”44; solo terza Kaliese Spencer con un normale, per lei, 55”83.

Tra gli uomini si è imposto Annsert White in 48”66, davanti a Jaheel Hyde in 48”81 e Roxroy Cato che ha chiuso in 48”86.

Successi di Giovanni Mowatt nei 1500 in 3’55”97, Kemoy Campbell nei 5000 in 13’43”21 e Xavier Roland (unico partecipante!) nell’asta con 4,60 e, per finire, nel disco vittoria di Tarasue Barnett con 59,03; tra le donne la prova di salto in lungo è stata conquistata da Chanice Porter con 6,59.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.pessoni@oasport.it

Foto: IAAF Twitter

Lascia un commento

Top