Atletica, Olimpiadi Rio 2016: i più e meno giovani della spedizione azzurra in Brasile

Folorunso.jpg

I Giochi Olimpici di Rio de Janeiro stanno ormai per prendere il via, e la rappresentativa italiana di atletica leggera si appresta a partire alla volta del Brasile, con una rosa composta da un’ampia fascia d’età. Andiamo dunque ad analizzare dal punto di vista anagrafico gli atleti italiani, attraverso i più e meno giovani.

La spedizione maschile è tra le “meno giovani” dell’intera Olimpiade, poichè sono ben tre gli azzurri nati negli anni ’70, e su tutti il maratoneta Ruggero Pertile, 42 anni il prossimo 8 agosto. La sua presenza è in dubbio, ma volerà a Rio anche la medaglia di bronzo di Londra 2012 Fabrizio Donato, che spegnerà 40 candeline il 14 agosto, mentre al martellista Marco Lingua mancano ancora due anni per entrare negli “anta”, essendo nato il 4 giugno 1978. L’azzurro più giovane è invece Eseosa Desalu, classe 1994.

Tra le donne, le più esperte sono le maratonete, ovvero Catherine Bertone e Valeria Straneo. La prima si divide tra allenamenti e ospedale di Aosta, dove lavora nel primo soccorso pediatrico, e a maggio ha compiuto 44 primavere, mentre la piemontese a 40 anni è da poco tornata alle gare, dopo aver conquistato in carriera un argento mondiale ed uno europeo. La selezione pullula però anche di giovani talenti, tra i quali le classi ’94 Desirèe Rossit e Sonia Malavisi, oltre alla 19enne ostacolista Ayomide Folorunso.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top