Atletica, Olimpiadi Rio 2016: Alex Schwazer ci crede ancora. E’ una corsa contro il tempo

Schwazer-e-Donati-Atletica-Pagina-FB-Schwazer.jpg

Alex Schwazer non smette di sognare le Olimpiadi di Rio 2016. L’altoatesino parteciperà all’udienza del Tas prevista proprio nella città che ospiterà i Giochi il prossimo 8 agosto, dunque 3 giorni dopo l’accensione della fiamma olimpica…

Il 31enne sarà accompagnato dall’allenatore Sandro Donati e dai legali Gerhard Brandstaetter e Thomas Tiefenbrunner. Eventuali altri testimoni interverranno in video-conferenza. La sentenza del Tribunale Arbitrale dello Sport sarà attesa poi nel giro di un paio di giorni, dunque intorno al 10 agosto. Davvero una corsa contro il tempo, se consideriamo che Schwazer vorrebbe partecipare alla 20 km prevista il 12 agosto (la 50 km, invece, sarà in programma il 19).

Alex Schwazer vuole restare a Rio dopo l’udienza della Tas dell’8 agosto, non come spettatore ma come atleta e partecipare ai Giochi olimpici“, ha dichiarato all’Ansa l’avvocato Brandstaetter.

Il legale rivela che, nonostante il polverone delle ultime settimane, il marciatore italiano si sta comunque preparando con la massima serietà: “Sta bene e si sta allenando come se nulla fosse. Dice di essersi ripreso, nonostante le pene dell’inferno che deve subire da ormai un mese e mezzo. Alex vuole arrivare fino in fondo, è uno che non molla“.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top