Atletica, Mondiali Juniores 2016: Tortu secondo nei 100 metri, Massò domina nel lungo

filippo-tortu-fidal-colombo.jpg

Seconda giornata di emozioni a Bydgoszcz (Polonia), dove si è svolto il day 2 dei Mondiali Juniores di atletica leggera. Come sempre non sono mancati gli italiani in gara, che hanno offerto spettacolo insieme ai migliori prospetti dello sport internazionale. Andiamo dunque ad analizzare tutti i risultati delle finali odierne.

UOMINI

Decathlon – La gara più lunga è del tedesco Niklas Kaul, vincitore con il record del mondo di 8162 punti. Argento al bielorusso Maksim Andraloits con 8046, bronzo all’estone Hans-Christian Hausenberg con 7879.

100 metri – Vola il giovane azzurro Filippo Tortu, che nel rettilineo veloce chiude in seconda posizione con il tempo di 10.24, dietro solamente al forte statunitense Noah Lyles, vincitore in 10.17. Terzo l’atleta delle Barbados Mario Burke con 10.26.

Salto in lungo – Va al cubano Michael Massò la battaglia contro il greco Miltiadis Tentoglu, vinta 8.00-7.91. Per la promessa del lungo juniores si tratta di un risultato di tutto rilevo, ottenuto con 2 metri di vento contrario. Il terzo posto del podio è invece occupato dall’australiano Darcy Roper con 7.88.

DONNE 

Getto del peso – Sorprende la tedesca Alina Kenzel, capace di scagliare l’attrezzo alla distanza di 17.58, che vale il primato mondiale stagionale. Medaglia d’argento per la cinese Jiayuan Song con 16.36, bronzo per la statunitense Alyssa Wilson con 16.33.

Lancio del giavellotto – domina ancora la Polonia padrona di casa, grazie al successo di Klaudia Maruszeska con la misura di 57.59. Il secondo posto è della sudafricana Jo Van Dyk con 57.32, il terzo della turca Eda Tugsuz con 56.71. L’azzurra Ilaria Casarotto chiude invece in 12esima posizione con 50.17.

3000 metri – Strepitosa prestazione dell’etiope Beyenu Degefa, che si va a prendere la vittoria iridata con il crono di 8:41.76 , che è anche il nuovo record dei Campionati. Dopo un’ottima gara giunge invece seconda Dalia Gosa del Bahrein in 8:46.42, mentre il terzo posto va alla tedesca Konstanze Klosterhalfen in 8:46.74.

Foto: Colombo-FIDAL

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top