Atletica, Europei Youth 2016: Dosso di legno nei 100 metri, buone indicazioni dagli azzurri

pagina-fb-alessandro-marasco.jpg

Seconda giornata carica di spettacolo a Tblisi, in occasione dell’edizione 2016 degli Europei Youth di atletica leggera. Molte sono state infatti le finali, che hanno visto grandi protagonisti anche gli italiani. Andiamo dunque ad analizzare tutti i risultati nel dettaglio.

RAGAZZI

100 metri – è del tedesco Marvin Schulte la gara più veloce, chiusa con il tempo di 10”56, davanti allo svedese Henrik Larsson con appena un centesimo in più e al finlandese Samuel Purola con 10”62.

Salto in lungo-  la miglior misura della gara è del greco Panayiotis Mantzouroyiannis , ovvero 7.90 metri. Il sedicenne ha preceduto sul podio il francese Enzo Hodebar con 7.54 ed il rumeno Bogdan Sitoianu con 7.31. Decimo posto per l’azzurro Alessandro Marasco con 6.90.

Getto del peso– ancora un oro per la Grecia, che arriva con la misura di 21.51 di Odissefs Mouzenidis, vincitore della prova davanti al bielorusso Dzmitryi Karpuk (21.24) e al finlandese Eero Ahola (21.24). Andrea Proietti ed Alessandro Pace concludono invece in undicesima e dodicesima posizione, rispettivamente con 17.76 e 16.96.

Lancio del martello – vince l’ucraino Myhaylo Havrylyuk, capace di scagliare l’attrezzo a quota 82.26. Secondo posto per il britannico Jake Norris con 79.20, mentre chiude il podio lo svedese Ragnar Carlsson.

RAGAZZE

100 metri – sfiora il podio l’azzurra Zaynab Dosso, che dopo un’ottima partenza chiude al quarto posto con 11.83, appena un centesimo in più della polacco Klaudia Adamek. L’oro è andato invece alla tedesca Keshia Kwadwo in 11.76, seconda l’irlandese Gina Akpe.

3000 metri – domina la svizzera Delia Sclabas con il tempo di 9:23.44. Più staccate le rivali, come la norvegese Stine Wangberg (9:26.55) e la britannica Lucy Pygott (9:28.15). Sesta l’unica italiana in gara, Nadia Battocletti, con il crono di 9:49.53.

Lancio del martello – prova eccelsa della moldava Alexandra Emelianov, che realizza il record europeo stagionale con la misura di 58.09. Seconda la tedesca Amelie Dobler (50.14), terza la finlandese Helena Leveelahti (49.34.). Ottava l’azzurra Emma Peron con 43.58.

Salto triplo – si aggiudica la prova la rumena Georgiana Anitei con la misura di 13.19. Medaglia d’argento per la slovena Eva Pepelnak con 13.03 e bronzo alla francese Tene Cisse. Nona l’azzurra Camilla Vigato con 12.17.

Foto: pagina Facebook Alessandro Marasco

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top