Atletica, Europei 2016: terzo titolo per Ruth Beitia, Rossit e Trost al sesto posto

ruth-beitia.jpg

Ruth Beitia


Seconda giornata ai Campionati Europei di atletica 2016, ospitati in questo anno olimpico dalla capitale dei Paesi Bassi, Amsterdam.

Nel salto in alto femminile, la veterana spagnola Ruth Beitia ha conquistato il titolo europeo all’aperto per la terza volta consecutiva, ai quali aggiunge anche quello al coperto del 2013. L’iberica, classe 1979, sembrava dover cedere il passo ad 1.93 metri, realizzato “solo” al secondo tentativo, ma si è poi aggiudicata la medaglia d’oro saltando alla prima sia 1.96 m che 1.98 m. Beitia ha poi provato anche la quota simbolica dei due metri, senza superare l’asticella.

Medaglia d’argento condivisa per la lituana Airinė Palšytė e per la bulgara Mirela Demireva: entrambe sono riuscite a non commettere errori fino alla quota di 1.93 metri, ma non sono riuscite a realizzare la misura successiva, dopo aver guidato tutta la gara a pari merito. La stessa misura è stata realizzata anche dalla belga Nafissatou Thiam, proveniente dalle prove multiple, e dalla tedesca Marie-Laurence Jungfleisch, che però si sono classificate rispettivamente quarta e quinta a causa degli errori.

Sesto posto condiviso per le due azzurre, entrambe speranze di medaglia per il clan italiano: sia Alessia Trost che Desirée Rossit si sono fermate ad 1.89 metri, chiudendo ex-aequo con l’ucraina Oksana Okuneva. Per loro resta la delusione di non essere riuscite a superare un’asticella che sulla carta era alla loro portata.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top