Atletica, Europei 2016: Rutherford re del lungo, sorpresa lettone nel giavellotto

Greg-Rutherford.jpg

Seconda giornata ai Campionati Europei di atletica 2016, ospitati in questo anno olimpico dalla capitale dei Paesi Bassi, Amsterdam.

Grande prestazione del britannico Greg Rutherford, campione olimpico in carica, che si conferma re d’Europa nel salto in lungo, a circa un mese dalla difesa del titolo più importante. Nei quattro salti validi, il ventinovenne ha sempre superato la soglia degli otto metri, realizzando 8.25 metri al quinto tentativo. Medaglia d’argento allo svedese Michel Tornéus, che aveva approfittato di un forte vento favorevole per portarsi ad 8.21 metri al primo salto (season best vanificato proprio dal vento). Per la gioia del pubblico di casa, l’olandese di origine ghanese Ignisious Gaisah ha completato il podio con 7.93 metri, avendo la meglio, grazie alla seconda miglior misura, sul ceco Radek Juška. Delusione per l’azzurro Mitchell Lamont Jacobs, condizionato da un infortunio e solo undicesimo con 7.59 metri all’attivo.

Grande sorpresa nel tiro del giavellotto maschile, dove a vincere il titolo europeo è stato l’outsider lettone Zigismunds Sirmais, che ha realizzato il proprio record personale ad 86.66 metri al quinto tentativo. Tra i favoriti, il trentatreenne ceco Vítězslav Veselý ha conquistato l’argento con 83.59 metri, mentre, dopo aver dominato le qualificazioni, il finlandese Antti Ruuskanen ha chiuso terzo con 82.44 metri, ma non ha potuto lanciare negli ultimi due turni a causa di un infortunio. Grande delusione per il tedesco Thomas Röhler, dominatore della stagione, ma solo quinto con 80.78 metri, battuto anche dall’estone Risto Mätas (82.03 metri).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top