Atletica, Europei 2016: i britannici vincono la staffetta veloce, Fajdek padrone del martello

Pawel-Fajdek.jpg

Quinta ed ultima giornata di competizioni ai Campionati Europei di atletica 2016, ospitati in questo anno olimpico dalla capitale dei Paesi Bassi, Amsterdam.

La Gran Bretagna ha conquistato la medaglia d’oro nella staffetta 4×100 metri maschile. James Dasaolu, Adam Gemili, James Ellington e Chijindu Ujah hanno concluso il giro di pista in 38″17, battendo la Francia e la Germania. I Bleus hanno ottenuto l’argento ed il primato stagionale (38″38) grazie ad una grande ultima frazione firmata da Jimmy Vicaut, mentre i tedeschi hanno completato il podio in 38″47. Prestazione insoddisfacente per il quartetto azzurro (Massimiliano Ferraro, Federico Cattaneo, Davide Manenti, Filippo Tortu), che hanno chiuso al quinto posto in 38″69, crono che non permetterà loro di partecipare alle Olimpiadi.

Non tradisce la attese il fuoriclasse del martello Paweł Fajdek, due volte campione del mondo, che dopo la parziale delusione di Zurigo, quando fu argento, ha conquistato quest’oggi il suo primo titolo europeo. Il ventisettenne polacco è stato l’unico a far volare l’attrezzo oltre gli ottanta metri, riuscendosi in ben tre occasioni fino alla misura finale di 80.93 metri, ottenuta al quinto tentativo. Argento per il discusso bielorusso Ivan Tsikhan, già squalificato per doping in passato, che con un ultimo lancio a 78.84 metri ha evitato la doppietta polacca, relegando Wojciech Nowicki al terzo posto (77.53 metri). Undicesimo posto finale per Marco Lingua, che ha lanciato ai 70.00 metri prima di commettere due nulli.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top