Atletica, Europei 2016: è il giorno di Trost e Rossit, Veronica Inglese per la medaglia

Veronica-Inglese.jpg

Ci siamo. Stanno per iniziare gli Europei di atletica leggera 2016, in programma da questa mattina fino a domenica 10 luglio. Andiamo dunque ad analizzare le ambizioni dei 30 azzurri impegnati quest’oggi all’Olympisch Stadion di Amsterdam.

Le prime a scendere in pedana saranno le ragazze del salto in alto, ovvero Alessia Trost, Desirèe Rossit ed Erika Furlani, con le prime due che nutrono speranze di medaglia, mentre per la Furlani l’accesso alla finale rappresenterebbe un ottimo traguardo.

Azzurri presenti anche negli ostacoli, dove Giulia Pannella e Micol Cattaneo cercheranno tempi il più vicini possibile ai 12”, per sperare quantomeno in una semifinale, stesso obiettivo anche di Mattia Contini e Mario Lamburghi nei 400.

Passando ai lanci, appaiono complicate le possibilità per Stefania Strumillo, Valentina Aniballi e Natalina Capoferri nel disco, così come quelle di Julaika Nicoletti nel peso, nella gara di qualificazione della veterana Chiara Rosa. Più alte invece le quotazioni dei giavellottisti Norbert Bonvecchio e Roberto Bertolini, che cercheranno di non perdere il treno qualificazione nel giavellotto, contro avversari di un livello non troppo superiore sulla carta.

Folta anche la rappresentanza impegnata nella velocità, dove Irene Siragusa e Martina Amidei cercano il pass per la semifinale nei 200 metri, così come Maria Chigbolu, Marta Milani e Giuseppe Leonardi nei 400, con Libania Grenot e Matteo Galvan già certi dell’ingresso nel penultimo atto. 3 gli italiani invece iscritti alla gara più veloce, ovvero Giovanni Galbieri, Massimiliano Ferraro ed il baby-fenomeno Filippo Turtu che darsi battaglia nelle 4 batterie dei 100 metri.

Nel pomeriggio, fari puntati sulla pedana di salto in lungo, dove il nativo di El Paso Marcell Jacobs andrà a caccia della finale europea, ma soprattutto della misura minima per l’accesso alle Olimpiadi di Rio. Jamel Chatbi è invece il nome azzurro nei 3000 siepi, dove proveranno a stupire Yuri Floriani e Abdoullah Bamoussa. Difficili appaiono invece le situazioni di Irene Baldessarri e Yusneysi Santiusti negli 800. L’attrazione principale della serata è però fissata per le ore 19, quando si correrà la finale dei 10000 metri, nella quale Veronica Inglese partirà con il terzo personale in stagione, alla caccia della prima medaglia italica della manifestazione olandese.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top