Atletica, Europei 2016: due Ingebritsen sul podio dei 1500, Małachowski torna all’oro

Atletica-Piotr-Małachowski.jpg

Quarta giornata di competizioni ai Campionati Europei di atletica 2016, ospitati in questo anno olimpico dalla capitale dei Paesi Bassi, Amsterdam.

Campione europeo a Barcellona nel 2010, il polacco Piotr Małachowski è tornato a conquistare la medaglia d’oro del lancio del disco maschile. Il campione iridato in carica ha effettuato un lancio da 67.06 metri al suo quarto tentativo, ponendo fine ad un continuo alternarsi alla testa della classifica che stava caratterizzando la gara. Argento per l’emergente belga di origine bulgara Philip Milanov (65.71 metri), bronzo per il già campione olimpico, l’estone Gerd Kanter (65.27 metri, season best). In assenza del campione in carica Robert Harting, il fratello minore Christoph Harting era chiamato a difendere i colori della Germania, ma si è fermato al quarto posto con 65.13 metri. Decimo posto per l’azzurro Hannes Kirchler (60.18 metri).

Grande trionfo norvegese nell’ultima finale di giornata, quella dei 1.500 metri maschili. In una gara molto lenta, a decidere è stata un’affollatissima volata conclusiva, che ha visto spuntare Filip Ingebritsen (3’46″65) davanti allo spagnolo David Bustos (3’46″90) ed al fratello maggiore Henrik Ingebritsen (3’47″18), più quotato alla vigilia. Beffato nel finale il francese Florian Carvalho, che dopo aver condotto gran parte della corsa ha terminato quinto (3’47″32). Ha faticato nell’ultimo giro l’azzurro Joao Bussotti, che ha chiuso al dodicesimo posto (3’50″43).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top