Aneddoti Olimpici – Atene 1896: James Connolly, il primo Campione! Il furto di Napoli, l’improvvisato triplo, l’orologio e la guerra per Cuba

James-Connolly.jpg

Le avventure di Jamie. Atene 1896.

No, ragazzi, non si tratta del simpatico cuoco inglese dai capelli arruffati: mister Jamie Oliver. Parliamo, invece, del primo olimpionico dell’era moderna che è stato, manco a dirlo, un americano: James Brendan Bennet Connolly.

Figlio di immigrati irlandesi, Connolly era riuscito a studiare a Harvard in virtù della sua passione per la letteratura e degli evidenti meriti sportivi.  Nelle gare collegiali eccelleva nell’high jump e nel long jump.  Partì per Atene a spese sue e con l’aiuto del Suffolk Athletic Club, cui apparteneva.

La spedizione yankee, infatti, non era allestita con un coordinamento nazionale, ma piuttosto appariva come un occasionale fritto misto di squadre di club. Sbarcato a Napoli, Jamie rischiò subito di non annusare neppure l’aria dei “Jeux Olympiques”, ché un ladruncolo gli fregò al volo il portafogli con dentro i soldi e il biglietto del piroscafo che lo doveva depositare in terra ellenica.  Scattò fulmineo e raggiunse il guaglione borsaiolo, costringendolo a restituire il maltolto.

Giunto ad Atene, nel giorno d’apertura stava ciondolando pacifico sul campo di gara, quando i suoi connazionali si accorsero di non avere rappresentanti nella prova denominata “triple saut”. Accettò, allora, l’invito del caposquadra a iscriversi all’ultimo momento. Non essendo uno specialista del salto triplo, il suo stile apparve strano: due zompi col piede destro e l’ultimo balzo effettuato col sinistro; oggi non sarebbe lecito da regolamento, ma all’epoca veniva permesso.

Chiuse la competizione con la misura di 13 metri e 71 centimetri, un metro buono davanti al favorito della vigilia, Pierre Alexandre Tufferi. Tutta goliardica fu la sua maniera di gestire la sfida col francese: posizionato al secondo posto, si tolse il “cap” e lo lasciò cadere in un punto distante una iarda dal punto dov’era planato l’avversario. Quindi toccò terra esattamente sul berretto, tra la meraviglia degli spettatori. Nel baseball universitario, già si usavano colpi di genio del genere, indicando dove si sarebbe spedita la palla con la mazza.

Jamie era anche un discreto player di baseball, ma in Grecia chi conosceva il baseball? Sempre ad Atene, vinse l’argento nell’alto e il bronzo nel lungo, e al ritorno nella sua città natale, South Boston, i concittadini gli regalarono un orologio d’oro massiccio. Partecipò anche ai Giochi di Parigi 1900 e seguì da giornalista quelli di Saint Louis 1904. Poi fece il giornalista e scrisse un’opera, Letters from the Front in Cuba, resoconto della guerra tra statunitensi e spagnoli per il possesso dell’isola caraibica.

 

di Marco Impiglia, Direttore Editoriale della Società Italiana di Storia dello Sport (SISS)

Logo Siss

I LIBRI DI MARCO IMPIGLIA

CAMPO TESTACCIO.  Siti, riti, liti e miti della tifoseria romanista negli anni trenta.

Riccardo Viola Editore, pp.128, euro 12,5, Roma 1996.

 

FORZA ROMA DAJE LUPI. La prima storia completa del tifo giallorosso.

Edizioni Libreria Sportiva Eraclea, pp. 200, euro 12,5, Roma 1998.

 

UN SECOLO DI ROMA. I capitani da Ferraris IV a Totti.

Edizioni La Campanella, pp. 224, euro 25, Roma 1999.

  

ANEDDOTI OLIMPICI. Miti, stranezze, curiosità, spigolature nel meraviglioso racconto dei Giochi.

Edizioni Libreria Sportiva Eraclea, pp. 144, euro 11, Roma 2000. (Ristampato in due volumi con aggiornamento da “Il Sole 24 Ore” nel 2004).

 

PIONIERI DEL CALCIO ROMANO .

Edizioni La Campanella, pp. 224, euro 20, Roma 2003.

 

GIULIO GAUDINI OLIMPIONICO. Il cuore sulla punta della lama.

Tipografia Sei Decimi, pp. 168, fuori commercio, Roma 2004.

 

CORRIERE DELLO SPORT-STADIO. Ottanta anni insieme 1924-2004.

Editrice Corriere dello Sport, pp. 322, fuori commercio, Roma 2004.

 

AMADEI PANE A PALLONE. La biografia del fornaretto di Frascati.

Riccardo Viola Editore, pp. 128, euro 5, Roma 2004.

 

A.S. AUDACE DI ROMA. 100 anni di campioni.

Tipografia Abilgraf, pp. 424 (2 voll.), fuori commercio, Roma 2005.

 

SOCIETA’ SPORTIVA CRISTOFORO COLOMBO DI ROMA. Il libro del centenario.

Tipolitografia Silgraf, pp. 232, fuori commercio, Roma 2006.

 

OTTANT’ANNI IN GIALLOROSSO. Romanzo fotografico.

Editore Corriere dello Sport-Stadio, pp. 388 (2 voll.), euro 19,80 (distribuito col quotidiano), Roma 2007.

 

SOCIETA’ ROMANA DI NUOTO 1889. Storie di amicizia e di sport in riva al Tevere.

Edizioni Revi srl, pp. 312, fuori commercio, Roma 2009.

 

L’OLIMPIADE DAL VOLTO UMANO. Tutti i giochi di Roma 1960.

Edizioni Libreria Sportiva Eraclea, pp. 1.264, euro 30, Roma 2010.

 

NEL NIDO DELL’AQUILA. I fratelli Corelli e la Podistica Lazio (co-autrice Emilia Corelli).

Edizioni Libreria Sportiva Eraclea, pp. 144, euro 18, Roma 2012.

 

100  ANNI DELLA FEDERAZIONE PUGILISTICA ITALIANA

FPI Editrice,  pp. 352, Roma 2016. fuori commercio

 

marco impiglia - (1)

 

Lascia un commento

Top