Volley, World League 2016 – Italia, primo weekend da sballo. L’esame Francia poi Belgio e Australia: gli avversari ai raggi X

Italyteamwinningcelebration.jpg

L’Italia è pronta per debuttare nella World League 2016 di volley maschile. Gli azzurri sono già a Sydney dove domani (ore 10.00 italiane) inizieranno l’avventura nel prestigioso torneo continentale, quest’anno vero e proprio crocevia per le Olimpiadi 2016.

Queste partite rappresenteranno un vero e proprio test per i ragazzi di Blengini, rodare meccanismi di gioco, definire la formazione e le strategie, sciogliere tutti i dubbi sui 12 uomini che voleranno a Rio.

Conosciamo meglio le nostre avversarie nel primo weekend di gare. L’Australia ci porterà in dote nell’ordine la Francia, il Belgio e i padroni di casa.

 

FRANCIA – Si presentano da Campioni d’Europa e da detentori del trofeo, freschi della qualificazione alle Olimpiadi 2016 ottenuta attraverso il torneo di Tokyo. Proprio a causa di quella manifestazione i transalpini sono decisamente più in forma dell’Italia, il loro livello fisico potrebbe fare la differenza.

Toniutti in cabina di regia con Rouzier in diagonale per un tandem che spesso fa molto male. Sarà però assente l’altra stella Earvin Ngapeth a cui è stato concesso un piccolo periodo di riposo dopo aver dato tanto a questa maglia. Grebennikov è probabilmente il miglior libero al mondo, Le Roux è uno dei centrali più apprezzati e micidiali tra muro e servizio, Tillie è il figlio del coach e di banda sa sempre fare la differenza. Il gioco della Francia è rapido e veloce, ben incentrato su una solida difesa e sulla capacità di pungere in attacco quando necessario. Il loro servizio è potente e preciso, arma su cui spesso si appoggiano per spingere sull’acceleratore.

 

BELGIO – Un’ottima formazione in grado di mettere in difficoltà le big del circuito come ha più volte dimostrato nel corso delle ultime stagioni. Non sono riusciti a qualificarsi alle Olimpiadi, eliminati nella fase a gironi del torneo preolimpico. I Red Dragons si affidano a tre uomini di assoluto spessore che hanno trovato gloria anche in Italia: Deroo, Verhees e Van De Voorde. Con i loro attacchi e i loro muri non si possono certamente dormire sonni tranquilli.

AUSTRALIA – I padroni di casa vorranno certamente riscattarsi dalla delusione avuta un paio di settimane fa quando non sono riusciti a strappare la qualificazione alle Olimpiadi 2016. I ragazzi di coach Santilli hanno fallito l’obiettivo del quadriennio e proveranno quantomeno a dare gioia al loro pubblico nel torneo che per loro rappresenta ora il clou della stagione. Una formazione giovane e da non sottovalutare in cui spiccano il bomber Thomas Edgar e il centrale Aidan Zingel.

 

 

 

Lascia un commento

Top