Volley, World League 2016 – Italia, ora si fa sul serio! Azzurri in Australia, primi test per le Olimpiadi

ItalysteamcelebratetheirvictoryoverRussia.jpg

Ora si inizia davvero a fare sul serio. Dopo le due amichevoli contro la Serbia giocate in Friuli, l’Italia è pronta per disputare il primo match ufficiale della stagione a meno di due mesi di distanza dalle Olimpiadi 2016.

Nel weekend gli azzurri saranno impegnati nella prima tappa della World League 2016 di volley maschile, in programma a Sydney (Australia) dal 17 al 19 giugno. I ragazzi sono già dall’altra parte del Mondo, pronte ad affrontare tre incontri importantissimi in ottica preparazione ai Giochi Olimpici.

Rio è davvero dietro l’angolo e ogni tappa del prestigioso circuito itinerante va vissuta proprio in ottica Rio: ogni incontro, ogni momento, ogni azione devono essere vissuti per trovare la formazione migliore da schierare poi al Maracanazinho. L’obiettivo dichiarato da capitan Birarelli è di conquistare la Final Six della World League e magari di provare anche a trionfare a Cracovia.

 

L’esordio nella World League 2016 di volley maschile è da brividi. Ci aspetta la Francia, Campionessa d’Europa in carica e detentrice del torneo. L’ultimo precedente risale alla rassegna continentale quando i transalpini ci batterono nel girone eliminatorio rimontandoci da 0-2. I ragazzi di Tillie, freschi della qualificazione alle Olimpiadi 2016, sono molto più in forma degli azzurri visto che dovevano essere al top per il torneo di Tokyo ma giocheranno senza la stella Earvin Ngapeth a cui è stato concesso un periodo di riposo.

Sarà poi il turno della sfida al Belgio, formazione ostica e ben rodata che può sempre mettere in difficoltà le big: un test da non sottovalutare ma assolutamente da vincere per raggiungere gli obiettivi desiderati. La chiusura sarà contro i padroni di casa guidati da coach Santilli e motivati a lenire la delusione per la mancata qualificazione alle Olimpiadi 2016. Edgar e Zingel i trascinatori da marcare in maniera pesante per uscire con il successo in saccoccia.

 

Sono tanti i temi caldi attorno alla nostra Nazionale di volley maschile. L’Italia deve ancora trovare il suo sestetto di riferimento anche se sembra ormai definitiva la scelta di far giocare Ivan Zaytsev di banda, sfruttando così anche la potenza di Luca Vettori nel ruolo di opposto. Lo spostamento dello Zar è la grande rivoluzione di questa prima parte di stagione e potrebbe essere l’arma con cui l’Italia metterà in difficoltà gli avversari.

Con Osmany Juantorena martello ci aspetta un tridente superoffensivo, con la possibilità però di schierare Filippo Lanza (ormai fisicamente recuperato) per avere più equilibrio in fase di ricezione e difesa. Simone Giannelli il nostro insostituibile regista, Massimo Colaci il libero.

Emanuele Birarelli è il capitano ma al centro ci sono alcuni punti di domanda in ottica Olimpiadi. Simone Buti, Matteo Piano, Enrico Cester, Simone Anzani si giocano qualcosa di importante.

 

Lascia un commento

Top