Volley, l’Italia si riscatta! Serbia ko, nuovo modulo show: Zaytsev 79% in ricezione, Vettori ne mette 21

IvanZaytsevofItalyserves.jpg

L’Italia torna subito a splendere e sconfigge la Serbia per 3-1 (25-23; 29-27; 22-25; 25-23) nella seconda amichevole, dopo il 3-0 subito ieri a Trieste. Davanti ai 3000 calorosissimi spettatori di Cividale Del Friuli, gli azzurri hanno disputato un’eccellente partita, dimostrando un gioco fluido, variegato e concreto oltre che una condizione atletica nettamente migliore rispetto a quella di 24 ore fa.

I nostri ragazzi stanno entrando in palla, a 50 giorni dalle Olimpiadi di Rio 2016 e a una settimana dal debutto in World League. La nostra Nazionale di volley maschile sfodera una prestazione di sostanza e supera abbastanza agevolmente gli uomini di Nikola Grbic che non parteciperanno ai Giochi Olimpici.

 

A fare la differenza è stato uno sbalorditivo Ivan Zaytsev che ha già immagazzinato al meglio il suo nuovo ruolo di schiacciatore. Lo Zar si è reso protagonista di un fantasmagorico 79% in ricezione oltre a segnare 10 punti. Questo nuovo schieramento permette di avere a disposizione anche tutta la potenza offensiva di Luca Vettori, oggi meraviglioso autore di 21 punti (54%).

La grande novità di serata è stata l’assenza di Osmany Juantorena. Chicco Blengini ha infatti preferito testare Filippo Lanza accanto a Zaytsev, per capire il suo reale stato di forma in vista degli appuntamenti cruciali. Lo schiacciatore ha risposto bene (5 punti), proprio come Matteo Piano titolare a soli due mesi dall’operazione e oggi autore di 11 marcature. Entrambi i giocatori sono pienamente recuperati.

Confermatissimi Simone Giannelli in cabina di regia che sta provando il feeling con tutte le sue bocche da fuoco e il libero Massimo Colaci. Al centro non ha giocato capitan Birarelli ma Simone Buti. Nel corso della partita sono subentrati anche Anzani, Fedrizzi, Cester, Antonov e Maruotti.

Dall’altra parte della rete ancora la scelta di non fare giocare la stella Atanasijevic, 17 punti di Luburic e 15 di Kovacevic.

Ora gli azzurri avranno diritto a 2 giorni di totale riposo, da gestire in completa autonomia. Si ritroveranno domenica mattina direttamente a Roma Fiumicino. Dall’aeroporto capitolino partiranno alla volta di Sydney dove dal 17 al 19 giugno si disputerà la prima tappa della World League 2016 di volley maschile: attese le sfide a Australia, Francia e Belgio.

 

Lascia un commento

Top