Volley, Grand Prix 2016: Italia-Brasile 1-3, le pagelle. Egonu non basta, centrali sottotono

Paola-Egonu-Italia-volley.jpg

Quarta sconfitta consecutiva per l’Italia nel Grand Prix 2016. Ad Ankara le azzurre vengono superate 3-1(24-26; 25-22; 25-13; 25-22) in rimonta dal Brasile. Ottima prova di Paola Egonu, mentre deludono le centrali e Malinov. Ecco le pagelle delle azzurre:

Serena Ortolani 5,5: è una delle protagoniste nel set vinto dall’Italia ed è lei a chiudere il parziale. Con il passare del tempo il muro brasiliano le trova le misure e lei non riesce più ad essere efficace, finendo per essere cambiata.

Ofelia Malinov 5: sfrutta tantissimo Egonu, sfinendola ad un certo punto. Si intestardisce con Del Core quando la veterana azzurra non riesce a mettere a terra un pallone. Con le centrali poca intesa e anche qualche errore di troppo al palleggio.

Monica De Gennaro 6: difende tutto quello che può e nel complesso la sua prestazione è sufficiente. Nel finale di quarto set tutta la squadra va in crisi e anche lei non riesce ad aiutarla

Martina Guiggi 5,5: sostituisce Danesi e tranne qualche buona giocata anche lei non riesce a dare un grande contributo, complice la poca intesa odierna delle centrali con Malinov

Nadia Centoni s.v: entra solo nel finale di terzo set.

Ilaria Spirito s.v: mai entrato

Cristina Chirichella 5: sono nove punti alla fine, ma è la prestazione in generale a non convincere. Poca intesa con Malinov e tanti errori di concentrazione. Si salva con qualche muro, ma per battere il Brasile serviva un altro rendimento

Carlotta Cambi s.v: entra solo per dare il cambio in battuta.

Antonella De Core 5,5:

Miriam Sylla 5,5: gioca il finale di terzo set e tutto il quarto e porta anche un po’ di entusiasmo in una squadra che sembrava essere spenta. Manca di lucidità nel quarto set quando contava chiudere e portare la sfida al tiebreak.

Valentina Diouf s.v: resta in panchina

Paola Egonu 7,5: ha trascinato da sola le compagne con 26 punti. Incontenibile nel primo set, è l’unica a mettere quasi sempre giù il pallone anche nei successivi tre set. Viene sfruttata tantissimo e nel finale le manca un po’ di lucidità

Anna Danesi 4,5: deve ancora crescere molto per essere competitiva a questi livelli. Perde nettamente la sfida diretta contro le centrali brasiliane.

Laura Melandri s.v: mai entrata

All.Bonitta 5,5: luci ed ombre per un’Italia che gioca un buonissimo primo set, ma commette davvero troppi errori sia nel secondo che soprattutto nel finale di quarto set (Italia rimontata da 19-13). Ancora esperimenti, anche se la scelta di Egonu opposto paga. Ancora tanti lavori in corso verso Rio

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca Qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Tag

Lascia un commento

Top