Tiro con l’arco: Michele Frangilli, Olimpiadi a rischio! Marco Galiazzo spera nella convocazione

oa-logo-correlati.png

Le qualificazioni della prova di Coppa del Mondo di tiro con l’arco ad Antalya potrebbero aver messo a serio rischio la partecipazione di Michele Frangilli alla sua quarta Olimpiade.

Se la competizione in terra anatolica sarà determinante per la qualificazione a Rio della squadra femminile, per quanto riguarda gli uomini la giornata odierna rappresentava un crocevia nodale per sciogliere l’ultimo ballottaggio: chi tra Frangilli e Marco Galiazzo andrà a completare il terzetto azzurro in Brasile con Mauro Nespoli e David Pasqualucci?

Il 2016 di Frangilli, sino ad ora, è stato completamente da dimenticare, tanto nelle gare individuali che, soprattutto, in quelle di team, dove sovente il 40enne varesino ha rappresentato l’anello debole della selezione tricolore. Le qualifiche odierne hanno confermato una condizione di forma molto distante da quella ideale:125° ed eliminato dal tabellone ad eliminazione diretta. Un risultato che si commenta da solo.

Pur senza brillare, ha sfoderato una prestazione migliore Marco Galiazzo. Il bi-campione olimpico (individuale ad Atene 2004 ed a squadre a Londra 2012) ha ottenuto 650 punti, 10 in più di Frangilli, sufficienti per collocarsi in 85ma piazza ed approdare alla fase finale. Il padovano, a questo punto, affiancherà Nespoli e Pasqualucci nella prova a squadre ad Antalya, dove gli azzurri affronteranno la Russia agli ottavi (ed eventualmente la Corea del Sud ai quarti). Si tratta di una grande occasione per Galiazzo, tornato nel giro della Nazionale dopo diversi mesi di assenza: una buona prova potrebbe convincere definitivamente i tecnici a puntare su di lui alle prossime Olimpiadi. Si tratterebbe della quarta partecipazione per il 33enne padovano.

Il ballottaggio non potrà rivelarsi indolore. Galiazzo o Frangilli: comunque vada, una leggenda del tiro con l’arco italiano resterà a casa.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

federico.militello@oasport.it

Lascia un commento

Top