Tiro con l’arco, Italia: i pass e le squadre per Rio passano necessariamente da Antalya

oa-logo-correlati.png

Dopo un quadriennio di gare ed eventi internazionali in giro per il mondo, il tiro con l’arco italiano è giunto ai sessanta giorni più importanti della sua storia recente: quelli che dalla tappa di Coppa del Mondo di Antalya vireranno poi verso le Olimpiadi di Rio 2016.

Due mesi di forti emozioni e competitività che dovranno dirci se il nostro movimento sarà in grado di mantenere alto il vessillo italico a livello globale riuscendo a primeggiare contro le superpotenze di questa disciplina.

Si comincerà quindi dalla prossima settimana quando, in Turchia, la squadra femminile dovrà giocarsi l’accesso collettivo alle Olimpiadi stesse, che di riflesso vorrebbe dire avere tre posti garantiti anche nel torneo individuale; mentre il comparto maschile sarà chiamato a riscattare una brutta uscita anticipata agli Europei inglesi di metà maggio dove potrebbe essere stato messo in gioco addirittura tutto l’assetto del trio composto da Nespoli Pasqualucci e Frangilli.

Il peso delle scelte attualmente è quindi sulle spalle di Wietse Van Alten, che da direttore tecnico navigato ha però dimostrato in passato di non temere queste responsabilità andando sempre a cercare di garantire il meglio per i colori del Bel Paese.

Foto: FItarco

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top