Tiro a volo, Coppa del mondo Baku 2016: Tammaro Cassandro ancora sul podio, è bronzo nello skeet

995775_504779766273275_844334523_n.jpg

Continua l’anno magico di Tammaro Cassandro. Lo skettista campano dopo i podi conquistati a Rio de Janeiro e San Marino, è di bronzo nella tappa di Coppa del mondo di Baku. Nato a Capua il 5 aprile 1993, il tiratore campano è stato ancora una volta straordinario nelle qualificazioni con appena un piattello mancato su 125.

Tre errori in semifinale hanno poi costretto l’azzurro a uno shoot-off a quattro per giocarsi la medaglia di bronzo. Spareggio terminato nel migliore dei modi con le eliminazioni dell’indiano Man Singh e del greco Nikolaos Mavrommatis. Nel duello con l’egiziano Mostafa Hamdy, il nipote di Ennio Falco si è imposto 16-11, portandosi a casa il terzo podio dell’anno e della carriera.

La gold final è stata invece un affare tra il russo Nikolay Teplyy e l’altro egiziano Azmy Mehelba, entrambi perfetti con 16/16. Il 29enne di Kazan, mai così in alto tra i senior dopo essere stato bronzo europeo junior, si è aggiudicato la contesa 2-1 ai tiri di spareggio. Argento invece per l’africano che curiosamente non era mai salito sul podio in Coppa del mondo nonostante le medaglie vinte ai Mondiali e nelle World Cup Final di due anni fa.

Per quanto riguarda gli altri italiani, Riccardo Filippelli ha chiuso 18° con 121/125 mentre Christian Benet, al debutto in Coppa del mondo, 33° con 118/125.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top