Tennis, WTA Eastbourne: la sconfitta dei rimpianti per Sara Errani in Inghilterra

Sara-Errani-Pagina-FB-Supertennis.jpg

Dopo la sconfitta di Roberta Vinci, arriva quella dell’altra “gemella” del doppio magico italiano, vale a dire Sara Errani. Eastbourne è portatrice di cattive notizie, dunque, per i colori azzurri del tennis. Sara è stata, infatti, eliminata dalla tedesca Andrea Petkovic, numero 34 WTA, per 6-1 3-6 6-4 in 2 ore e 17 minuti di gioco.

Il match dei rimpianti, potremmo definirlo, quello disputato da Sara, capace di rimontare dopo aver perso malamente il primo set e trovatasi avanti nello score 3-0 (40-15) alla battuta nella terza frazione. L’ennesimo risultato negativo nella stagione 2016 di Sara che non sembra dare conforto alle aspettative dell’azzurra. Nel primo parziale, come detto, l’avvio è da incubo: due break nel secondo e quarto gioco e la sensazione che la Errani sia rimasta ancora negli spogliatoi. L’erba non asseconda il suo gioco di rotazioni e regolarità a differenza della Petkovic molto a suo agio e sempre estremamente aggressiva sul servizio troppo soft dell’italiana. Il 6-1 in 26′ descrive più di qualsiasi parola l’andamento del set.

Nella seconda frazione Sarita reagisce e, dopo esserci stato uno scambio di break nel secondo e terzo game, la n.22 del mondo mette la freccia riuscendo a strappare la battuta all’avversaria in altre due occasioni, volando 5-1. Nonostante le solite difficoltà al servizio e il recupero di parte del vantaggio della teutonica, la Errani tiene botta con le unghie e con i denti conservando quel giusto margine per aggiudicarsi il secondo set 6-3.

Nel terzo e decisivo parziale, sembra che l’inerzia dell’incontro sia nelle mani dell’italiana, avanti 3-0 e 40-15 (due break di vantaggio). Purtroppo però, quando la linea del traguardo è in vista, la romagnola perde la misura dei propri colpi consentendo alla tedesca di rientrare in partita ed acquisire nuovamente fiducia. Petkovic che, incredibilmente, rimonta sul 3-3 essendo, però, come la Errani assai poco efficace nei turni in battuta successivi. Sfortunatamente sul 5-4, al termine di un game lunghissimo condito da 5 match point, Sara è costretta ad arrendersi e ad uscire amaramente dal torneo britannico. 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Supertennis

Lascia un commento

Top