Tennis, Olimpiadi Rio 2016: il presidente ITF Haggerty preoccupato per i ritardi nella costruzione degli impianti

Tennis-Centre-Rio.jpg

Ancora ritardi nella costruzione delle strutture per il tennis, a poco più di due mesi dall’inizio delle Olimpiadi di Rio. Lo conferma una recente intervista rilasciata dal presidente ITF David Haggerty, presente al Roland Garros, relativamente alla situazione dei lavori in Brasile per i Giochi Olimpici (fonte businessinsider.com): “C’è ancora molto lavoro da fare – le prime parole di Haggerty sull’argomento – Tutto dovrebbe essere completato entro la cerimonia d’apertura“.  Una condizione secondo la massima autorità del tennis mondiale che riguarda un po’ tutti gli sport ed in particolare la disciplina che rappresenta dal momento che l’impianto di illuminazione ancora deve essere ultimato, ci sono problemi con la seconda stratificazione della superficie mentre i campi secondari sono ancora incompleti. “Quando non vedi ancora gli spalti montati, cominci a preoccuparti” – ha ammesso il presidente ITF. Un controllo che la Federazione Internazionale poterà avanti affinché le esigenze degli atleti vengano assecondate in tutto e per tutto e siano adatte al contesto olimpico: “Vogliamo far vivere agli atleti la migliore esperienza possibile. Andranno a Wimbledon, sono al Roland Garros. Le aspettative ci sono… vogliamo fargli vivere un’esperienza di prima classe, perciò stiamo prestando attenzione ai dettagli cercando di capire cosa possiamo fare”. Il torneo di tennis, avrà inizio all’indomani della Cerimonia d’Apertura, vale a dire la mattina del 6 agosto, e pertanto la scadenza nell’ultimazione dei lavori si fa sempre più pressante.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Foto: pagina Facebook Rio 2016

Lascia un commento

Top