Tennis, Coppa Davis: l’Argentina spaventa un’Italia in crisi e resta l’ipotesi Del Potro

tennis-juan-martin-del-potro-fb-del-potro.jpg

Dal 15 al 17 Luglio a Pesaro è in programma il quarto di finale del World Group di Coppa Davis tra Italia ed Argentina. Una sfida importatissima per il tennis italiano, perchè l’occasione per la squadra di Corrado Barazzutti di tornare tra le prime quattro dopo due anni da quella sconfitta in trasferta con la Svizzera di Roger Federer e Stan Wawrinka.

La fortuna è che la sfida con i sudamericani non sia in questo momento, perchè gli azzurri stanno affrontando una fortissima crisi di risultati. La stagione europea sul rosso è stata un’autentico flop e la debacle definitiva c’è stata al Roland Garros, quando tutti e sei gli italiani presenti in tabellone sono stati eliminati all’esordio, vincendo in sei partite un solo set.

Se il tennis italiano è entrato in un tunnel dal quale non sembra esserci un’uscita, quello argentino è in un buonissimo stato di forma, visto che sono ben sette i tennisti sudamericani presenti tra i primi cento del mondo. A capeggiare il gruppo “Albiceleste” è Federico Delbonis, attualmente numero 35 del mondo, proprio appena dietro al numero uno azzurro Fabio Fognini.

Il 25enne di Azul, però, non era stato tra i protagonisti della vittoria per 3-2 in casa della Polonia (anche perchè lo scorso anno subì una clamorosa sconfitta in semifinale con Steve Darcis), ma sul cemento di Gdansk furono Guido Pella (50) e Leonardo Mayer (69) a trascinare l’Argentina ai quarti di finale. Oltre a loro la squadra capitanata da Daniel Orsanic potrà contare sull’esperienza di Horacio Zeballos, ma soprattutto quella di Juan Monaco, attualmente numero 94 del mondo, ma giocatore che sulla terra rossa (quarti agli Internazionali d’Italia) è sempre molto pericoloso. Difficile ipotizzarlo tra i convocati, ma se a Pesaro ci sarà battaglia un combattente come Monaco è sempre un avversario difficilissimo da affrontare.

Resta poi una grandissima incognita ed è quella riguardante la presenza di Juan Martin Del Potro. L’ex numero quattro del mondo è stato a lungo fermo per un gravissimo problema al polso e il suo è stato un vero e proprio calvario. Tornato a giocare in questa stagione qualche torneo il 27enne di Tandil ha però saltato anche l’ultimo Roland Garros. In classifica mondiale è precipitato alla 223esima posizione, ma nonostante tutto una sua possibile convocazione potrebbe anche spostare gli equilibri della sfida.
Un Del Potro in buone condizioni è un giocatore semplicemente straordinario, ma va comunque ricordato che la terra rossa non è la sua superficie migliore e dunque almeno contro Fabio Fognini non parte favorito. La sua presenza, però, potrebbe essere uno stimolo per tutti gli altri compagni, che potrebbero alzare il proprio livello di gioco.

L’Argentina ha giocato la semifinale lo scorso anno e la delusione per i sudamericani è ancora fortissima, visto che con il Belgio in trasferta arrivò il clamoroso ko di Federico Delbonis nell’ultimo match contro Steve Darcis. Una ferita ancora aperta nel cuore della squadra sudamericana, che cercherà di ritornare tra le quattro migliori della competizione, sfidando un’Italia ora in grande crisi, ma che si spera possa ritrovarsi proprio sulla terra rossa di Pesaro.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

andrea.ziglio@oasport.it

Foto pagina FB di Juan Martin Del Potro

Lascia un commento

Top